Varese

Varese, Pit Stop Unicef, un’oasi di serenità per mamme e bambini

Taglio del nastro per il Pit Stop dell'Unicef

Taglio del nastro per il Pit Stop dell’Unicef

Un momento di festa, in via Como, presso la sede del Comitato provinciale Unicef per Varese: taglio del nastro per il nuovo Baby Pit Stop, un’area dove le mamme possono allattare, e cambiare il pannolino ai propri bambini o fare semplicemente una sosta, con la sicurezza di essere accolti in un ambiente riservato e senza dover sostenere delle spese. Insomma aree di sosta per mamme e bambini.

A rendere il momento ancora più gradevole la presenza di due simpatici clown delle Stringhe Colorate, che hanno offerto piccoli omaggi e hanno accolto le mamme e i bambini con un sorriso. Padrone di casa nella sede Unicef varesina Maria Grazia Da Costa, responsabile del Punto d’incontro Unicef Varese e Elda Maria Garatti, Presidente Provinciale Unicef Varese.

Il Pit Stop è stato subito messo alla prova da una mamma con il suo bambino, che pareva gradire la tranquillità dell’angolo Unicef (è aperto, come la sede dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, lunedì mattina e domenica chiuso).

Sempre oggi via al Punto d’Ascolto Unicef, un punto di riferimento che lancia Unicef per conoscere meglio questa realtà, per avvicinarla come volontari. E’ sufficiente fare il numero 347.8026181.

 

15 giugno 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi