Varese

Varese, l’epopea della grande Ignis in 12 pannelli sparsi in città

Vecchie glorie della grande Ignis ai Giardini Estensi

Vecchie glorie della grande Ignis ai Giardini Estensi

Un progetto che ci riporta agli anni della grande Ignis, ai suoi campioni, alle glorie della grande squadra. E’ stato lanciato dal giornalista Flavio Vanetti, e consiste in una serie di 12 pannelli, foto e testo, che raccontano i momenti salienti dell’epopea del basket varesino. I pannelli di questo “Percorso Ignis” saranno collocati in varie zone di Varese, che sono particolarmente legate alle gesta dei campioni varesini.

L’iniziativa è stata realizzata dal Comune di Varese con l’apporto fondamentale dell’Agenzia del Turismo della Provincia di Varese presieduto da Dario Galli e diretto da Paola Della Chiesa, che è intervenuta al lancio del progetto avvenuto in un Salone Estense gremito di ex giocatori, ex dirigenti e tifosi di ieri e di oggi.

“Una grande storia, un’epopea indimenticabile e, visto il tifo che ha sostenuto la squadra quest’anno – dichiara il sindaco di Varese, Attilio Fontana - è un virus che non si spegne mai”. Gli fa eco l’assessore allo Sport del Comune Maria Ida Piazza, mentre Paola Della Chiesa, direttore dell’Agenzia del Turismo, richiama le ragioni profonde dell’iniziativa: “è un modo nuovo ed efficace per promuovere il territorio. Varese è una città di basket e il basket può fare conoscere la città oltre i suoi confini”. “Un patrimonio del territorio – conclude la Della Chiesa – davvero prezioso in vista del grande evento dell’Expo”.

Il giornalista Vanetti, ideatore del percorso dedicato all’Ignis, ricorda che “non si tratta di una vi crucis, ma una via della gloria, un museo all’aperto. Certo oggi Varese è molto diversa da allora, ma la grande Ignis dobbiamo tenercela ben stretta nel ricordo e nel cuore”.

 

15 giugno 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi