Varese

Carlo Zanzi presenta il suo libro: “per me scrivere è come respirare”

L'incontro che ha presentato l'ultimo volume di Carlo Zanzi, che qui sta intervenendo

L’incontro che ha presentato l’ultimo volume di Carlo Zanzi, che qui sta intervenendo

Si è affollato di pubblico il Salone Estense nel pomeriggio per la presentazione a Varese dell’ultima fatica di Carlo Zanzi, giornalista, scrittore e docente, un volume dal titolo “Valzer par Varès”, pubblicato da Pietro Macchione editore. Un parterre di tutto rispetto era presente al lancio: il sindaco di Varese, Attilio Fontana, Augusto Caravati, il giornalista della Prealpina Gianni Spartà, la consigliera comunale del Pd Luisa Oprandi, il botanico Daniele Zanzi e, naturalmente, l’editore Macchione. Un volume che giunge dopo una trentina di opere, come ci informa la terza di copertina, che si avvale di una copertina della figlia dello scrittore Valentina Zanzi.

A condurre la presentazione la brillante giornalista della Prealpina Barbara Zanetti, che è stata coadiuvata nell’incontro dal professor Livio Ghiringhelli, dal poeta Arnaldo Bianchi e dal poeta bosino Natale Gorini. Relatori di vaglia che si sono soffermati su un volume che propone gli ultimi racconti in italiano e le ultime poesie in vernacolo di Carlo Zanzi, che alla sua opera ha dato il titolo di una canzone in bosino che ha scritto lui stesso, parole e musica. Un brano che è stato eseguito, all’inizio dell’incontro, da Antonio Borgato e da Lidia Munaretti, accompagnati alla chitarra dallo stesso Carlo.

Un evento culturale che ha riproposto la Zanzi, un autore varesino capace di misurarsi con scritture diverse, dalla poesia all’articolo giornalistico, dalla riflessione di costume alla poesia. Un varesino doc,  conosciuto e apprezzato da tutti in città, come si è constatato anche oggi. Uno scrittore che entra nella cultura e nelle vicende della città in punta di piedi, e che con grande naturalezza si avvicina alla scrittura. Come scrive lui stesso nel volume “per me scrivere è come respirare e non mi va di morire per mancanza di ossigeno”.

 

15 giugno 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi