Varese

Varese, laghi più sicuri. Provincia e Croce Rossa siglano un patto

varese_provincia_lagoE’ stato firmato questa mattina a Villa Recalcati  il Protocolla  d’intesa tra Provincia di Varese – Corpo di polizia locale – sezione  Nautica e l’Associazione italiana della Croce Rossa – Comitato provinciale  Varese gruppo O.p.s.a.. L’accordo consentirà di garantire un servizio  di monitoraggio, ma anche di pronto intervento aggiuntivo al già presente  mezzo della Croce rossa sul Lago Maggiore e gli altri laghi della Provincia  di Varese. Il protocollo infatti prevede la messa a disposizione da parte di  Provincia di una motovedetta in dotazione alla Polizia Nautica, che  ospiterà a bordo volontari specializzati nel salvataggio in acqua della Croce rossa.

“E’ un accordo – spiega Angelo Gorla, Comandante della Polizia locale della  Provincia di Varese – che non grava economicamente, ma semmai  migliora e ottimizza i servizi di polizia che normalmente svolgiamo  sulle acque a quelli di salvataggio. Un servizio aggiuntivo che va a  potenziare la sicurezza delle nostre acqua provinciali, soprattutto  nella stagione di maggior affluenza. Il servizio sarà attivo tutte  le domeniche”.

“Una bella e utile collaborazione – sottolinea Mario Grassi, Presidente Associazione Croce rossa  provinciale Varese -. Noi siamo presenti in tutto  il territorio provinciale con molte attività e alcune specialità,  come quella del salvataggio in acqua, con personale volontario, ma altamente  formato. Si tratta di un servizio a costo zero che consente al contempo  di raddoppiare la nostra presenza sul lago, di attivare e consolidare  la collaborazione con la Polizia nautica della Provincia e di offrire a cittadini e turisti un servizio migliore”. Aggiunge Lucio Semenzato, responsabile Sezione Nautica della  Provincia di Varese: “Il protocollo prevede anche il presidio di tutti gli altri laghi  della provincia. Verrà utilizzata la motovedetta da 12 metri e con  motori molto preformanti, oltre che già in parte attrezzata per interventi  di salvataggio”.

“La sicurezza – conclude Paola Della Chiesa, Direttore Agenzia del turismo - è certamente uno degli aspetti a cui il turista guarda con attenzione  prima di scegliere la meta. E i nostri laghi sono ben presidiati e sicuri,  grazie al grande lavoro fatto dall’ente Provincia in tutti questi  anni. Oggi possiamo quindi dire di avere ottimi standard, apprezzati  da chi decide di passare le vacanze sui nostri laghi e garantiti da  un grande e minuzioso lavoro di collaborazione tra tutte le forze dell’ordine  e di sicurezza che operano sulle nostre acque”.

14 giugno 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi