Varese

Varese, i primi piatti nelle scuole? “Molto graditi” dal 70% degli alunni

scuolaQuattrocentomila pasti in un anno, 2300 al giorno e un gradimento fino al 70% per i primi piatti. Questa la sintesi dei numeri che si riferiscono alla ristorazione scolastica dell’anno 2012-2013 erogata dal Comune tramite la società Vivenda a sei asili nido, 10 scuole per l’infanzia, 20 primarie e tre secondarie di I° grado.

I dati sono stati forniti questa mattina dall’Assessore a Famiglia e Persona Enrico Angelini e dalla tecnologa alimentare del Comune Cinzia Ulizzi. I bambini e ragazzi che fruiscono del servizio di refezione sono stati 3908, per una media giornaliera pari a 2301 pasti erogati. In tutto, i pasti nell’anno scolastico sono stati 400.941.

I bambini con diete speciali alimentari sono 127; 255 con diete legate a motivi religiosi (34093i pasti “dieta”). Mense e refezioni sono costantemente controllate:135 i sopralluoghi della commissione mensa e 92 quelli del tecnologo alimentare.

L’Assessore ha anche fornito il risultato del gradimento della ristorazione (in base a 103 sopralluoghi nel periodo settembre 2012 – aprile 2013). Il 46% ha espresso parere “molto gradito” (contro il 18,39% del 2010-2011 e il 31,21 dell’anno scorso), il 30% accettato (in precedenza era questo il “commento” più frequente tra il 46 e il 43%)

Tra i piatti, gli alunni preferiscono i primi (70% molto gradito). Per i secondi il 49% hanno espresso il parere massimo. Per quanto riguarda i contorni, il 38% dei ragazzi lo “accetta”, mentre la frutta ottiene un 45% di molto gradito.

“Per l’Assessorato – ha detto l’Assessore Enrico Angelini – alimentazione e refezione sono voci importantissime. Educare all’alimentazione nelle scuole significa formare uno stile di vita che si porta avanti negli anni. L’attenzione è quindi massima in tutte le scuole: è stato svolto un lavoro preciso e puntuale finalizzato a migliorare sempre più il servizio in base alle indicazione dei ragazzi e delle famiglie. L’indice di gradimento del servizio nel suo complesso, ricavato con rilevazioni frequenti, è in netta crescita e nell’ultimo triennio è migliorato molto”.

Conclude Angelini: “Non dimentichiamo che l’alimentazione sarà uno dei temi cardini di Expo 2015, e da settembre prossimo le nostre scuole saranno protagoniste con il progetto che abbiamo presentato nelle scorse settimane”.

13 giugno 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi