Varese

Laghi del Varesotto, balneabili i più. Ma Varese e Comabbio restano off limits

varese_largeAnche quest’anno l’Asl di Varese sta effettuando i controlli delle località balneari presenti sul proprio territorio, in modo da potere esprimere un giudizio sulla balneabilità delle varie località. Sono 39 le località monitorate e sono poste sul Lago Maggiore, sul Lago Ceresio, sul Lago di Monate, sul Lago di Comabbio, sul Lago di Ghirla, sul Lago di Varese, sul Fiume Ticino.

I controlli delle acque di balneazione riguardano sia le analisi microbiologiche e fisico-chimiche, che il monitoraggio quali-quantitativo delle alghe potenzialmente tossiche eventualmente presenti.

Allo stato attuale, sulla base dei referti analitici relativi ai campionamenti eseguiti nei mesi di aprile e maggio, è significativo il numero delle località idonee alla balneazione poste sui bacini provinciali: si tratta complessivamente di 27 località sulle 39 monitorate.

Tuttavia, anche per la stagione 2013, si conferma la non balneabilità del Lago di Varese e del Lago di Comabbio allo scopo di prevenire esposizioni inadeguate dei bagnanti al rischio correlato alla possibile proliferazione di alghe tossiche.

Sulla base degli esiti del monitoraggio condotto dal 2009 ad oggi, è possibile esprimere per le località idonee alla balneazione la classificazione di qualità che per la maggioranza dei lidi è da considerarsi eccellente.

Tale valutazione è da intendersi provvisoria in attesa della classificazione definitiva che sarà effettuata nell’anno 2015 in accordo con la vigente normativa.

 

13 giugno 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi