Varese

A Varese una Giornata per il lavoro organizzata da Cgil, Cisl e Uil

Incidente-sul-lavoroLa crisi che sta vivendo il Paese, e in particolare la nostra Provincia, non accenna a diminuire. Il tasso di disoccupazione ha raggiunto l’8,5%, un punto superiore alla media lombarda. I disoccupati alla fine del 2012 erano 36.000. Questi dati rappresentano le grosse difficoltà che il territorio sta vivendo e, purtroppo, non lasciano intravedere sbocchi a breve termine.

Dichiarano Cgil, Cisl e Uil di Varese: “Il nostro impegno ci ha sempre visto a fianco dei lavoratori per tentare di evitare o, almeno, rallentare le ripercussioni della crisi, a partire dalla perdita del lavoro. Abbiamo più volte sollecitato le altre Parti sociali e le Istituzioni provinciali ad operare per una maggiore coesione territoriale per mettere al centro, con forza, l’obiettivo del lavoro”.

“Il perdurare della crisi – continuano i sindacati – ha inoltre molto impoverito le famiglie del nostro territorio e, spesso, i pensionati hanno rappresentato l’unica sicurezza economica per i loro figli rimasti senza lavoro. In questa difficilissima situazione, e in previsione della grande manifestazione nazionale del 22 giugno, abbiamo ritenuto indispensabile promuovere anche a Varese un’iniziativa unitaria il prossimo 17 giugno”.

Una “Giornata per il lavoro” a Varese: per ripartire dal lavoro, dal territorio e da una indispensabile coesione sociale: alle ore 14.30, presso il Collegio De Filippi si terrà una riunione dei Segretari generali, dei Segretari e gli Operatori di tutte le Categorie alla quale sono stati invitati i parlamentari e consiglieri regionali del territorio, i rappresentanti istituzionali della provincia e le associazioni datoriali.

Alle ore 20 è prevista una Fiaccolata per il lavoro, che vedrà la partecipazione delle rappresentanze sindacali unitarie, dei lavoratori, dei pensionati e dei cittadini tutti.

9 giugno 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi