Varese

Tour operator israeliani scoprono Varese come meta per turisti esclusivi

Il Point dell'Agenzia del Turismo all'aeroporto di Malpensa

Il Point dell’Agenzia del Turismo all’aeroporto di Malpensa

Sono stati accolti all’Ufficio di rappresentanza della Provincia di Varese al Terminal 1 di Malpensa e, davanti alla Lupus, ovvero l’imbarcazione storica esposta in aeroporto per “annunciare” i Mondiali Masters di settembre alla Schiranna, hanno iniziato a scoprire le bellezza artistiche, storiche e ambientali incontaminate dal turismo di massa.

E’ iniziato così il tour in provincia di Varese di 50 referenti di tour operator israeliani, provenienti da Tel Aviv, alla ricerca di luoghi caratteristici e lontani dai tradizionali circuiti del turismo di massa.

La “Solo Italia Ltd.” è un tour operator israeliano, che da oltre vent’anni vende pacchetti turistici sul territorio italiano a tutti gli israeliani e alle comunità ebraiche europee. Ogni anno organizzano circa 200 gruppi, per un totale che sfiora i 50 mila turisti.

“I pacchetti turistici che noi offriamo, promuovono e valorizzano i territori più caratteristici, dalle città di lago a quelle d’arte, senza dimenticare i luoghi di grande pregio ambientale. Infatti, lo scopo del nostro tour operator è la promozione di luoghi significativi dal punto di vista culturale, sportivo ed enogastronomico, magari meno noti a livello internazionale”, spiega Yair Di Castro, Direttore del tour operator israeliano.

Dopo il benvenuto allo Scalo della Brughiera, gli “scout” delle nuove frontiere turistiche gireranno il Varesotto anche per tutta la giornata di oggi e prima di allargare il proprio tour all’intera Lombardia

Le mete del Varesotto saranno: il Lago di Varese e tutto l’ambiente circostante, visiteranno l’aeroclub Adele Orsi di Calcinate del Pesce, la sponda del Lago Maggiore e le principali località turistiche del Verbano tra cui Angera e la “sua” Rocca al fine di selezionare le migliori destinazioni adatte ad ogni esigenza.

“Siamo due volte contenti – ha dichiarato con soddisfazione il Direttore dell’Agenzia del turismo Paola Della Chiesa – Innanzitutto perché il giro in Lombardia è partito proprio da Varese e dall’Ufficio di rappresentanza della Provincia. Inoltre siamo felici che la nostra meravigliosa provincia inizia a essere conosciuta nel mondo, ma in modo particolare da operatori del settore che cercano eccellenze artistiche, naturali ed enogastronomiche, con grandi potenzialità, ma ancora da valorizzare”.

 

7 giugno 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi