Regione

Regione, Cattaneo: Consiglio sosterrà iniziative a ricordo delle vittime del terrorismo

Una seduta del Consiglio regionale della Lombardia

Una seduta del Consiglio regionale della Lombardia

Un concorso per le scuole, una mostra e altre iniziative specifiche coinvolgeranno il Consiglio regionale della Lombardia nel ricordo delle vittime del terrorismo.

È questo l’esito dell’incontro tenutosi al 25esimo Piano di Palazzo Pirelli tra il Presidente dell’assemblea regionale, il pidiellino Raffaele Cattaneo, e una delegazione di familiari delle vittime del terrorismo.

Nel corso dell’incontro, Antonio Iosa (membro del Direttivo dell’Associazione italiana vittime del terrorismo), Debora Bornazzini (figlia di Domenico Bornazzini, commerciante ucciso a Milano il 1 dicembre 1978) e Francesco Rucci (figlio del vicebrigadiere della sezione speciale di San Vittore Francesco Rucci, ucciso a Milano mentre si recava al lavoro il 18 settembre 1981), hanno illustrato al Presidente Cattaneo  le attività che l’Associazione  sta portando avanti nelle scuole, anche con materiale video-fotografico e di studio, affinché sia trasmessa memoria alle nuove generazioni. L’intenzione è  di avviare una collaborazione proficua tra Consiglio e associazioni.“Le istituzioni – ha sottolineato al termine dell’incontro il presidente Cattaneo – hanno il dovere di mantenere vivo il ricordo affinché non si perda la memoria di questi fatti tragici e soprattutto che le nuove generazioni possano conoscere la storia. Per questo motivo il Consiglio regionale della Lombardia avvierà iniziative mirate in ricordo alle vittime del terrorismo, che vedrà la collaborazione delle associazioni impegnate su questi temi”.

“C’è bisogno – ha detto ancora Cattaneo – di prevenire, di allontanare per sempre lo spettro dell’eversione affinché la nostra società si sviluppi nel solco del bene comune. Queste iniziative hanno l’obiettivo di non dimenticare anche le storie di violenza terroristica meno conosciute”.

 

31 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi