Leggiuno

Il rilancio dell’Eremo Santa Caterina: collegamenti, parco pubblico e ristorante gestito dal Falcone

L'Eremo di Santa Caterina del Sasso (Leggiuno)

L’Eremo di Santa Caterina del Sasso (Leggiuno)

Confermati, nonostante l’era da spending review, i collegamenti estivi da Laveno a Santa Caterina del Sasso, stupenda perla affacciata sul Lago Maggiore. Diverse le opportunità per recarsi all’Eremo medievale, il complesso monastico sorto nel XIV secolo. C’è la possibilità di raggiungere l’Eremo da Laveno con il bus (fermata intermedia a Cerro), da Milano con un treno Trenord e poi con il battello, da Laveno con il battello (oltre che, naturalmente, con l’auto). Un’offerta valida da domenica prossima 2 giugno fino al 15 settembre, tutti i sabati e le domeniche, Ferragosto compreso.

“Da anni ci stiamo dedicando a valorizzare Santa Caterina del Sasso – spiega il commissario della Provincia di Varese e presidente dell’Agenzia del Turismo, Dario Galli -, e ora iniziamo a vedere i frutti di questo impegno”. Galli usa l’immagine della “classica gita domenicale” per illustrare la conferma dei collegamenti da Milano e Laveno verso Santa Caterina del Sasso.

Ai collegamenti con treno, bus e battello, il commissario Galli aggiunge anche l’imminente apertura del parco pubblico di 130 mila metri quadrati alle spalle dell’Eremo, un motivo in più per raggiungere questo luogo incantevole. “E’ il parco che circonda le ville Bassetti, acquisite dalla Provincia 3 anni fa - sottolinea Galli -. Dopo l’acquisto fatto per evitare possibili speculazioni, con la scia di polemiche sul fatto che non utilizzavamo questo bene, è giunto il momento per aprire al pubblico il parco”. A chiudere il cerchio anche un’ulteriore novità: un ristorante gestito dalla Provincia, che vedrà i ragazzi dell’Istituto Falcone di Gallarate in cucina e nel servizio ai tavoli. Insomma, un rilancio in piena regola per il bellissimo bene di proprietà di Villa Recalcati.

Sta a Paola Della Chiesa, direttore dell’Agenzia del Turismo della Provincia di Varese, scendere nei dettagli dei collegamenti. Non prima di avere delineato un breve bilancio dell’utilizzo dei collegamenti lo scorso anno. “E’ il quarto anno che garantiamo il battello, che nei tre anni precedenti ha portato 3500 passeggeri – dice la Della Chiesa -, mentre il bus, che proponiamo per il terzo anno, è stato utilizzato nei due anni precedenti da 1200 visitatori”.

Quanto al biglietto integrato, da Milano a Santa Caterina, ha visto lo scorso anno 200 passeggeri (ma era partito in ritardo). Come dice la Della Chiesa, “l’idea di fondo, anche guardando all’Expo, è quella di portare turisti sul nostro territorio con mezzi eco-sostenibili”. Senza mai perdere di vista i residenti in provincia, le famiglie in particolare, che sono tenuti in grande considerazione.

Presenti al lancio dei collegamenti estivi anche Graziella Giacon, sindaco di Laveno Mombello, che ha confermato la validità degli sforzi fatti dalla Provincia di Varese per l’Eremo Santa Caterina, sforzi ai quali il Comune collabora con il nuovo Ufficio turistico che è stato aperto accanto alla stazione delle Nord. Apprezzamento anche da parte del sindaco di Leggiuno, Adriano Costantini. Infine è intervenuto Massimo Checcucci, Direttore di Esercizio Navigazione Laghi, che ha ricordato come le iniziative di collegamento da Laveno a Santa Caterina abbiano rafforzato il flusso turistico.

Ecco tutti gli orari:

http://www.vareselandoftourism.it/uploaded/PieghevoleSantaCaterinaBUS_2013ITAENG_LR.pdf

29 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti a “Il rilancio dell’Eremo Santa Caterina: collegamenti, parco pubblico e ristorante gestito dal Falcone

  1. Secondino Tranquilli il 30 maggio 2013, ore 09:03

    Sono tutte ottime le iniziative per valorizzare l’eremo di santa Caterina: sarebbe bello anche tornare con maggiori proposte culturali serali all’eremo, tanto più che ora c’è il ristorante gestito dal Falcone…

  2. sara il 14 settembre 2013, ore 01:13

    Non ci sono ristoranti all’Eremo, Eremo significa luogo di preghiera e silenzio. Nella zona sovrastante l’eremo c’è una caffetteria.

  3. a.g. il 14 settembre 2013, ore 07:54

    Nell’articolo si fa riferimento a progetti di rilancio del sito e non alla situazione attuale

  4. sara il 16 settembre 2013, ore 00:17

    Ho risposto al commento del Signor Secondino Tranquilli…quale sia la situazione attuale menzionata dal Signor a.g. non so nulla, il Signor a.g. si?

Rispondi