Regione

Regione, Alfieri (Pd): se il Consiglio taglia, la giunta deve tagliare il doppio

 

Il capogruppo Pd Alfieri

Il capogruppo Pd Alfieri

Sui costi della politica, sul taglio delle indennità, sull’approdo del progetto di legge in Aula, interviene Alessandro Alfieri, capogruppo del Pd al Pirellone. “Il Consiglio regionale ha fatto la sua parte trovando l’accordo su norme che sono più restrittive rispetto a quelle approvate da tutte le altre regioni. Abbiamo tenuto un livello inferiore a quanto previsto dal decreto Monti e siamo gli unici a non prevedere il trattamento di fine mandato per i consiglieri”.

Attacca Alfieri: “Ora tocca alla Giunta, che ha dotazioni ben più cospicue, fare la propria parte, riducendo ulteriormente le proprie dotazioni, affrontando la razionalizzazione del sistema delle aziende partecipate e tagliando i compensi dei manager pubblici. Se il Consiglio taglia 14 milioni l’anno, la giunta regionale può tagliare almeno il doppio”.

Dichiarazioni che il capogruppo Pd Alfieri fa a seguito della conclusione dei lavori del tavolo regionale per la riforma dei costi della politica in Consiglio regionale della Lombardia. Il progetto di legge approderà ora in commissione e il 18 giugno sarà approvato in Consiglio regionale.

 

28 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi