Varese

Varese, mafie straniere in Italia, Maroni presenta un volume all’Insubria

dia_arrestoVarese ricorda l’assassionio per mano mafiosa del giudice Giovanni Falcone. E lo fa con due distinte manifestazioni in programma la mattina di giovedì 23 maggio.

Parte il Comune di Varese, che dalle ore 9.30 alle ore 11, presso il Salone Estense, ricorderà i due giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Un’iniziativa organizzata da Comune e Consulta Provinciale Studentesca di Varese, vedrà la presenza del sindaco Attilio Fontama, dell’assessore Enrico Angelini, del consigliere Giacomo Cosentino e del presidente della Consulta Massimiliano Rossignoli.

Staffetta con l’Università degli Studi dell’Insubria, che a sua volta organizza un incontro per parlare di nuove mafie nel giorno dell’anniversario della morte del giudice Giovanni Falcone.  L’appuntamento, sempre giovedì 23 maggio, alle ore 11, presso l’Aula Magna dell’Università dell’Insubria, in via Ravasi a Varese, introdotta da Alberto Coen Porisini, magnifico rettore dell’Università degli Studi dell’Insubria. Il dibattito, al quale prenderà parte anche il governatore della Regione Lombardia, Roberto Maroni, si concentrerà sul libro “Mafie. La criminalità straniera alla conquista dell’Italia”, scritto a quattro mani dal magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli Giovanni Conzo e dal giornalista del quotidiano “il Mattino” Giuseppe Crimaldi. La prefazione a cura del ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri e l’ex ministro della Giustizia Paola Severino.

21 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, mafie straniere in Italia, Maroni presenta un volume all’Insubria

  1. Mafie di Giovanni Conzo e Giuseppe Crimaldi | il 18 luglio 2014, ore 12:03

Rispondi