Busto Arsizio

Busto Arsizio, il Centro Stoà ricorda Falcone con le vittime della mafia

Il magistrato Giovanni Falcone

Il magistrato Giovanni Falcone

Venerdì 24 maggio, dalle 19.30, il Centro Giovanile Stoà di Busto Arsizio (in via Gaeta 10) ospita una serata dedicata al valore della legalità e della lotta alla mafia.

Il Centro Giovanile Stoà – nei giorni dell’anniversario della morte del giudice Falcone – dedica una serata al valore della legalità e della lotta alla mafia, ospitando un evento realizzato in collaborazione con Libera Varese.
Gli ospiti dello StoAP, che avrà inizio alle 20.15, saranno i familiari delle vittime di mafia della Lombardia, recentemente riuniti nel Coordinamento delle Famiglie delle Vittime di Mafia. Donne e uomini; mogli e mariti; madri, padri e figli uniti da un unico grande dolore subito per mano mafiosa e criminale. Una testimonianza vera e vivida di cosa significhi vivere sulla propria pelle il dramma della perdita di un proprio familiare. Un’occasione per fare memoria di chi è stato vittima e dare speranza a chi combatte, giorno dopo
giorno, la dura lotta contro ogni comportamento mafioso.
L’evento sarà preceduto dall’inaugurazione della mostra fotografica “Non è un paese per vecchi – Sicilia”, di Emanuela Colombo, realizzata in collaborazione con l’Archivio Fotografico Italiano e la Fondazione Comunitaria del Varesotto.
L’inaugurazione della mostra sarà alle 19.30 e agli intervenuti sarà offerto un piccolo aperitivo, prima dello StoAP delle 20.15. Sarà possibile visitare la mostra anche nei giorni seguenti: sabato 25 e domenica 26, dalle 17.00 alle 19.00, presso le sale espositive di Stoà.

21 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi