Arcisate

Arcisate-Stabio, si smantellano i cantieri, l’allarme degli amministratori locali

cantierewebNella sede della Comunità Montana del Piambello, lunedì sera, si è tenuta una riunione con i Sindaci del territorio interessato dal cantiere dell’Arcisate-Stabio. All’incontro ha partecipato anche Dario Galli, Commissario straordinario della Provincia di Varese.

Le motivazioni che hanno indotto il Presidente della Comunità Montana Maria Sole De Medio a promuovere l’incontro sono principalmente rappresentate dalla necessità di fare sintesi e strategia comune tra gli Enti locali coinvolti.

Lo stallo dei lavori, infatti, preoccupa fortemente gli amministratori che, in questi giorni, hanno anche visto smantellare mezzi e strutture operative di cantiere. “Il ritardo già accumulato sul cronoprogramma iniziale, rischia di essere dilatato ulteriormente – ha dichiarato De Medio – Questo, non solo protrae i tempi di realizzazione dell’opera e di attivazione del nuovo servizio, ma esaspera il disagio per i cittadini che, privati attualmente del trasporto ferroviario esistente, subiscono quotidianamente anche le difficoltà di mobilità dovute al cantiere”.

“Dobbiamo poi tener presente – ha continuato la De Medio – il disagio di tutti coloro che vivono in prossimità di una trincea, che ha sventrato il territorio e lasciato Arcisate e Induno Olona, in particolare, in condizioni intollerabili”.

Problematiche che i Sindaci con il Presidente della Comunità Montana intendono illustrare all’Assessore regionale Del Tenno, che sarà presente venerdì 24 maggio nella sede territoriale di Regione Lombardia a Varese.

Il Commissario della Provincia Dario Galli, ha preso atto e condiviso le preoccupazioni emerse durante l’incontro: “Mi farò carico di portare le istanza espresse dagli amministratori al tavolo di Presidenza della Regione Lombardia”.

21 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Arcisate-Stabio, si smantellano i cantieri, l’allarme degli amministratori locali

  1. Ezio Aletti il 21 maggio 2013, ore 16:02

    Maroni ha già convocato l’ambasciatore svedese…

Rispondi