Varese

Varese, a “Va sul Palco” vincono i Plankton Dada Wave. Ci voleva più coraggio

La band vincitrice dell'edizione 2013 di "Va sul Palco"

La band vincitrice dell’edizione 2013 di “Va sul Palco”

Un’edizione di “Va sul Palco”, quella che si è chiusa sabato sera, varia e combattuta. A differenza di altre iniziative del Comune, che ripercorrono formule che appaiono logorate dopo un paio d’anni, quella delle band giovanili che si confrontano “live” davanti al pubblico mostra invece di essere ancora interessante. Alla serata finale si sono sfidate tre band selezionate nel corso della manifestazione: prima si sono esibiti i 2Faces, poi i Plankton Dada Wave ed infine gli Scratch on the Blackboard. Tre realtà molto diverse che hanno richiamato un folto pubblico nelle Cantine Coopuf. Tutti ad ascoltare le versione “unplugged” dei brani delle band, anche se, su questo fronte, gli organizzatori si sono mostrati piuttosto liberali e tolleranti.

Sono partiti i 2Faces, sound misterioso e affascinante, che evoca scenari alla Twin Peaks e fa pensare a Laura Palmer. Cinque brani, con qualche incursione di ritmi più aggressivi e l’ultimo pezzo in italiano con versi di gabbiani sullo sfondo. Arrivano poi sul palco i Plankton, melodie new wave con contaminazioni varie e qualche divertente tormentone comico (oltre ad uno stendino usato come percussione): c’è chi parla con i congiuntivi imbarazzanti alla Fantozzi che gioca a tennis con Filini e non manca neppure qualche riferimento agli Squallor, in questa esibizione che appare poco “unplegged” (anzi, dal palco i ragazzi della band non mancano di ironizzare su questa richiesta).

Infine si esibiscono i quattro componenti degli Scratch, che in realtà sono cinque perché si aggiunge un batterista. La band varesina under 30 propone una esibizione articolata e suggestiva, che va dal soul al jazz, con l’elettronica da collante. E poi melodia, melodia, che la cantante Loren fa volare con la sua bellissima voce. Ottimo il contrabbasso di Francesca. Sentiremo certamente parlare ancora di loro.

La giuria tecnica ha scelto, come vincitori, i ragazzi dei Plankton, di cui una casa discografica produrrà un disco (corsia preferenziale per la Ghost). Un verdetto molto discutibile, così come la scelta dei finalisti. Vittoria invece, per la giuria popolare, assegnata agli Junk Food, eccentrici ed orginali, mentre la giuria giovani ha voluto premiare il cantautore Marcello Ubertone.

 

 

19 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi