Varese

Arcisate-Stabio, dopo l’allarme dei sindacati l’incontro con il prefetto

cantierewebUna delegazione sindacale è stata ricevuta dal Prefetto di Varese, Giorgio Zanzi, a cui i vertici sindacali hanno espresso tutta la loro preoccupazione sullo stop al cantiere italiano dell’infrastruttura Arcisate-Stabio.

Come sottolinea Flavio Nossa, segretario generale Fillea Cgil di Varese, “sono a rischio i 200 addetti del cantiere (che salgono a 350 con indotto). Al momento noi chiediamo un incontro urgente all’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Del Tenno, che finora non ci ha risposto. Confidiamo nella mediazione del prefetto”.

Gli fanno eco Antonio Massafra segretario generale della Feneal-Uil di Varese e Renzo Andreotti della Fillea-Cgil: “da gennaio ad oggi ci sono stati incontri bilaterali con amministrazioni locali e aziende, mentre occorre un tavolo in cui siano presenti tutte le parti in causa”.

I sindacati temono il blocco definitivo del cantiere, che comporterebbe uno spreco di soldi per ciò che finora è stato fatto, ma soprattutto un allungamento dei tempi. “Non vorremmo che poi siano i lavoratori a dovere recuperare il tempo perso – dice Nossa -, accelerando i lavori e mettendo a rischio la sicurezza del cantiere”. Come i sindacati confermano al termine dell’incontro a Villa Recalcati, dal Prefetto è venuta una grande disponibilità a fare incontrare le parti e chiarire i problemi sul tavolo.

16 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi