Varese

Bicipace, domenica sulle due ruote per salvaguardare l’ambiente

Bicipace _fronteDomenica 19 maggio torna la Bicipace, la più grande manifestazione a pedali della Lombardia che da 31 anni percorre le strade di oltre 50 comuni tra Milano, Varese e Novara per chiedere tutela e rispetto per l’ambiente, il territorio e la salute.

Il corteo di biciclette attraverserà gli splendidi scenari del Parco del Ticino, patrimonio naturale di rilevanza regionale sottoposto a troppe minacce, tra le quali spicca il progetto della terza pista di Malpensa. “E l’acqua si riempie di schiuma, il cielo di fumi” cantava Pierangelo Bertoli tanti anni fa ma il vento soffia ancora per la Bicipace che quest’anno si svolgerà anche per protestare contro le condizioni in cui versa il fiume Olona, ogni giorno minacciato da scarichi e inquinamento.

Alla storica biciclettata sono previste migliaia di persone che pedaleranno fino alla Colonia Fluviale di Turbigo, punto di arrivo della giornata, dove ci si potrà rifocillare e nel pomeriggio assistere a spettacoli, concerti, laboratori, giochi per bambini, mostre e banchetti espositivi.

A organizzare l’edizione 2013 della Bicipace sono i circoli di Legambiente di Turbigo, Busto Arsizio, Parabiago, Gallarate, Cassano Magnago, Nerviano, Arluno, Canegrate, Rho, Saronno e Lainate – Scuola di Babele, Libreria che non c’è – I cani sciolti – Amicinbci – Emergency – CastanoNOF35 – Ecologisti e Reti Civiche Lombardia.

“L’esperienza di questo ultimo anno, dall’allarme lanciato dai cittadini e da Legambiente sullo stato dell’Olona, coperto di schiuma da mesi, o sul tentato insediamento di Elcon, impianto di termodistruzione di rifiuti tossici liquidi a Castellanza, – spiega Flavio Castiglioni di Legambiente, tra i fondatori della manifestazione – conferma la voglia dei cittadini di partecipare alla gestione del territorio in cui si vive. Bicipace è l’occasione per condividere le battaglie ambientali in campo e per rinnovare energie e motivazioni”.

La partecipazione efficace richiede però libero accesso dei cittadini ai dati che misurano lo stato dell’ambiente e della salute, informazioni necessarie per favorire il dialogo con le istituzioni e riportare ad un clima di reciproca fiducia. Su queste basi si poggia il progetto “Cittadini Reattivi” che verrà presentato domenica e arricchirà di ulteriori contenuti il pomeriggio della Bicipace.

Il progetto ambientale e di informazione partecipata: “Cittadini Reattivi”

Sono più di 15000 i siti da bonificare in Italia, di cui, potenzialmente, oltre 2000 nella nostra regione. Situazioni ereditate da un passato industriale che nel rimpallo di responsabilità delle istituzioni rischiano di diventare “terreno di coltura” per mafia e criminalità, oltre che pericolose per la nostra salute. Da qui il progetto “Cittadini Reattivi” sostenuto da Fondazione ahref che ha premiato l’inchiesta multimediale ad alto impatto civico ideata da Rosy Battaglia per conoscere meglio qual è lo stato di inquinamento del nostro territorio. “Cittadini reattivi” sarà anche una campagna web interattiva, in collaborazione con Legambiente Lombardia, per mappare le buone pratiche messe in atto dai cittadini, comitati e circoli per salvaguardare ambiente, salute e legalità. Info dal 19 maggio su www.cittadinireattivi.it #cittadinireattivi

I progetti di solidarietà: dalla Guinea Bissau al Perù

Anche quest’anno Bicipace si impegna a sostenere, con il proprio contributo, due progetti di solidarietà. Il primo, presentato dagli Amici di Guinea Bissau prevede la costruzione di una mensa alla “Escola D’Jolò”, che accoglie un asilo con oltre cento bambini e corsi di alfabetizzazione per donne e adolescenti, pena la sua chiusura.

Il secondo, in Perù, realizzato dalle missionarie laiche di CAM TO ME cercherà di “Ri-abilitare Huacho”, una zona molto povera a nord di Lima. Lì le famiglie vivono condizioni di disagio tali che la disabilità diventa un dramma, per cui è necessario intervenire con visite domiciliari e formazione.

Tutte le info sul percorso, i punti di ritrovo ed il programma della giornata sono disponibili su http://bicipace.org oppure chiamando cell. 3334169293, scrivendo a bicipace@yahoo.it, postando sul gruppo in Facebook: “Bicipace”, o su twitter @bicipace La manifestazione non prevede un rientro organizzato, ma è possibile un ritorno treno+bici da prenotare allo 3334169293 o scrivendo a bicipace@yahoo.it.

Luoghi e orari di partenza

Località Orario Indirizzo

ABBIATEGRASSO 9.15 Piazza Castello

ALBAIRATE 9.10 Piazza della Chiesa

ALBIZZATE 8.45 Piazza IV Novembre

ARLUNO 10.15 Piazza Pozzo Bonelli

BAREGGIO 9.15 Piazza Centrale

BERNATE TICINO 11.30 Ponte sul Naviglio

BOFFALORA 11.00 Piazza Matteotti

BUSTO ARSIZIO 9.30 Piazza Santa Maria

BUSTO GAROLFO 10.30 Piazza mercato

CANEGRATE 10.15 Via Magenta fattoria da Tullio

CARDANO AL CAMPO 9.45 Piazza Mazzini

CASOREZZO 10.45 Piazza San Giorgio

CASSINETTA DI LUGAGNANO 9.20 Ponte sul Naviglio

CASTANO PRIMO 11.45 Piazza Mazzini

CASTELLANZA 9.00 Piazza del Comune

CASTELLAZZO DEI BARZI 9.50 Via XX luglio

CISLIANO 9.10 Piazza del Comune

CORBETTA 9.50 Via Silvio Pellico

CUGGIONO 12.00 Piazzale dello Sport – Piscina

DAIRAGO 10.00 Via XXV aprile ang. Via Verdi

FERNO 10.15 Piazza Dante

GALLARATE 9.15 Piazza della Libertà

GALLIATE 11.30 Piazza V. Veneto

INVERUNO 11.20 Piazza San Martino

LEGNANO 9.30 Piazza San Magno

LONATE POZZOLO 10.30 Piazza S. Ambrogio

MAGENTA 10.20 Via Petrarca (melograno)

MALVAGLIO 12.15 Via Toti angolo sp. 127

MARCALLO 10.00 Piazza Italia

MARNATE 8.45 Piazza Sant’Ilario

NERVIANO 9.25 Piazza della Vittoria

OLGIATE OLONA 8.45 Piazza V. Libertà

OSSONA 10.30 Piazza Litta

PARABIAGO 9.45 Piazza del Comune

POGLIANO 9.10 Piazza AVIS – AIDO

RHO 8.30 Piazza Visconti (davanti al comune)

ROBECCO SUL NAVIGLIO 9.45 Piazza 21 luglio

SAN GIORGIO 9.50 Piazza Mazzini

SANTO STEFANO 10.15 Piazza della Chiesa

SARONNO 8.30 Piazza Libertà

SEDRIANO 9.30 Piazza del Seminatore

SOMMA LOMBARDO 10.00 Frazione Maddalena Piazza Visconti

TURBIGO 11.00 Piazza del Comune

VANZAGHELLO 9.45 Piazza mercato

VANZAGO 9.00 davanti al Comune

VILLA CORTESE 10.10 Piazza V. Veneto

VITTUONE 9.50 Via Villoresi, 23

 

15 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi