Varese

Varese, all’Insubria lanciati i nuovi corsi magistrali per Economia

 

La presentazione dei nuovi corsi di Economia in via Monte Generoso

La presentazione dei nuovi corsi di Economia in via Monte Generoso

All’incirca ottanta studenti hanno partecipato stamattina alla presentazione dei rinnovati Corsi di Laurea Magistrale del Dipartimento di Economia, attivi a partire dal prossimo anno accademico: “Economia, Diritto e Finanza d’Impresa” e “Global Entrepreneurship, Economics and Management”.

Il Corso di laurea magistrale in Economia, Diritto e Finanza d’Impresa (Economics, Law and Corporate Finance), è stato presentato dalle responsabili dei due Curricula, la professoressa Maria Cristina Pierro, per il curriculum “Economia e Diritto d’Impresa”, incentrato sulle materie giuridiche e aziendali, e la professoressa  Cristiana Maria Schena, per il curriculum “Finanza, Mercati e Intermediari Finanziari” che approfondisce le materie finanziarie e giuridiche.

Le docenti, oltre a illustrare alla platea di giovani gli sbocchi professionali della Laurea Magistrale, hanno spiegato il piano didattico e gli obiettivi del Corso e hanno sottolineato che il Corso di laurea in Economia, Diritto e Finanza d’Impresa  consente ai laureati di acquisire conoscenze e competenze immediatamente spendibili in ambito professionale e in grado di soddisfare specifiche richieste del mercato del lavoro. «In particolare – hanno chiarito le due docenti – il corso offre agli studenti le conoscenze fondamentali di natura economica, aziendale e giuridica, nonché le principali logiche di valutazione finanziaria, necessarie per l’esercizio delle professioni di dottore commercialista ed esperto contabile, fiscalista, consulente d’impresa, revisore e certificatore dei bilanci, esperto legale nelle pubbliche amministrazioni, manager di banche e intermediari finanziari, responsabile della gestione finanziaria di imprese industriali e di servizi, consulente finanziario».

Gli obiettivi formativi del Corso di laurea vengono realizzati tramite un approccio fortemente interdisciplinare tra le aree tematiche economiche, aziendali, finanziarie e giuridiche, allo scopo di  dotare lo studente della capacità di affrontare e risolvere, con approccio critico e autonomo, le problematiche poste dalla costante e rapida evoluzione del contesto economico, finanziario, sociale e normativo.

Il corso di laurea magistrale in “Global Entrepreneurship, Economics and management” è articolato in due curricula: “International  Business and Entrepreneurship” e “Economics of Innovation”, rispettivamente presieduti dal professor Alberto Onetti e dalla professoressa Elena Maggi.  Il corso è erogato integralmente in Lingua Inglese.

«In un contesto caratterizzato da un sempre più accentuato processo di globalizzazione e di crescente innovazione, è essenziale formare professionisti in grado di sviluppare la propria capacità di adattamento ai cambiamenti – ha spiegato il professor Onetti – . Questo percorso di laurea si caratterizza proprio per l’obiettivo di formare dei laureati in grado di competere sul mercato del lavoro, grazie alla loro capacità di adattamento alle più diverse situazioni aziendali e di contesto (“change management”). È necessario anche ripensare il modo di fare impresa così come i business model delle imprese esistenti: sono sempre più richiesti nuovi modelli di imprenditorialità, sia per avviare nuove start up sia per riconvertire e rilanciare attività tradizionali». Nello specifico il corso di laurea “Global Entrepreneurship, Economics and management” fornisce conoscenze in ambito economico-aziendale, giuridico e matematico-statistico, con  approfondimento specifico dei temi: management; imprenditorialità; internazionalizzazione; innovazione, nuove tecnologie e conoscenza; sviluppo e crescita economica; reti, infrastrutture e trasporti.

«Il corso di laurea – continua la professoressa Maggi – offre ai propri studenti la possibilità di svolgere qualificati periodi di studio e di tirocinio all’estero grazie ad accordi stretti con altre università europee e con l’Indian Institute of Foreign Trade di Dehli (India). In particolare, gli studenti hanno la possibilità di aderire al programma Double Degree sia con l’Università Friedrich-Schiller-Universität di Jena (Germania), per entrambi i curricula, sia con l’Università di Hohenhein (Stoccarda, Germania), per il curriculum in Economics of Innovation. Dopo aver trascorso il secondo anno di studio presso le università tedesche, seguendo i corsi e sostenendo gli esami, gli studenti italiani acquisiranno un doppio di titolo: il titolo di Laurea Magistrale “Global Entrepreneurship, Economics and management” fornito dall’Università dell’Insubria e, contemporaneamente, il titolo Master of Science in Economics rilasciato dall’Università di Jena o il titolo Master of Science in International Business and Economics rilasciato dall’Università di Hohenheim.  «Ci si aspetta che una buona conoscenza della lingua inglese, delle tematiche economiche e di management di rilievo internazionale, nonché il doppio titolo possano ampliare le opportunità occupazionali dei nostri studenti, rendendo il loro profilo appetibile per organizzazioni economiche, private e pubbliche, operanti a livello nazionale ed internazionale» ha concluso la professoressa Maggi.

13 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi