Varese

Morte di Missoni, unanime il cordoglio in tutto il Varesotto

 

Ottavio Missoni

Ottavio Missoni

Molte le condoglianze espresse per la morte di Ottavio Missoni nel nostro territorio. “Con Ottavio Missoni ci lascia – ha dichiarato Renato Scapolan, presidente della Camera di Commercio – una delle più belle espressioni della capacità tutta varesina di coniugare il saper fare artigiano con le competenze gestionali di un vero capitano d’industria. Come Camera di Commercio, abbiamo avuto il piacere di avere la sua azienda quale ospite d’onore alle Ville Ponti in occasione dell’edizione 2010 della Mostra dell’Artigianato Artistico”.

“Un imprenditore – gli fa eco Giovanni Brugnoli, presidente dell’Unione degli industriali della provincia di Varese – che ha espresso in modo mirabile tutti quei valori che vengono riconosciuti alla migliore imprenditoria italiana: creatività, coraggio, visione, coinvolgimento della famiglia e dei collaboratori nell’impresa. E’ stato uno dei più grandi ambasciatori del made in Italy nel mondo. Sarà per tutti, insieme alla moglie Signora Rosita, alla quale siamo vicini, un grande esempio di dedizione al lavoro. Una presenza che ci mancherà, con il conforto, peraltro, di sapere che sulla strada da lui tracciata oggi camminano tanti altri imprenditori che hanno fatto propria la consapevolezza di non essere secondi a nessuno, nel mondo, e l’importanza di fare, del mondo, l’orizzonte della propria impresa”.

Commenti alla scomparsa del grande imprenditore anche dal mondo della politica: “Con la morte di Ottavio Missoni – interviene Lara Comi coordinatore provinciale del Pdl di Varese ed europarlamentare – scompare uno dei padri della moda italiana, che rappresenta quel made in Italy su cui poggia parte della fortuna del nostro Paese. Sono vicino alla famiglia in questo momento di dolore per l’Italia e per il Varesotto. Quando si parla di crescita e occupazione, bisognerebbe imparare qualcosa da questi uomini straordinari. Ottavio Missoni è stato campione nello sport e campione nel lavoro. E ha saputo diventare un imprenditore di successo creando un marchio unico e inconfondibile, simbolo della fantasia artigiana italiana nel mondo”.

 

Prende la parola anche l’ex Presidente della Provincia di Varese, Marco Reguzzoni: “Oggi è un giorno triste, ci ha lasciato un amico e un illustre varesino d’adozione. Ottavio Missoni oggi esce dalle nostre vite ed entra nella leggenda. A Ottavio e alla famiglia Missoni mi lega un sentimento di stima e simpatia, comune a tutti coloro che avevano conosciuto l’estro colorato e frizzante di un imprenditore e di un uomo unico e straordinario. Sportivo di grande valore, uomo semplice e schietto, co-fondatore – assieme alla moglie Rosita – di un’impresa e di un marchio di grande successo, Ottavio aveva caratteristiche umane di quei ‘capostipiti’ leggendari. Alla moglie Rosita, ai figli e ai nipoti il mio personale cordoglio e la vicinanza di tutti i varesini.” Reguzzoni nel 2003 conferì proprio a Ottavio Missoni il premio “Provincia di Varese ” e che, con Missoni e i Fichi d’India scrisse “Varese Provincia d’Autore”, libro tradotto in 11 lingue.

 

10 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Morte di Missoni, unanime il cordoglio in tutto il Varesotto

  1. Iolanda Cacciarru il 10 maggio 2013, ore 00:21

    conosciuto lui e fam grandi persone mi dispiace condoglianze,,,,ottavio voli in alto e proteggi i tuoi come hai sempre fatto ,sarai sempre con noi

  2. Iolanda Cacciarru il 10 maggio 2013, ore 00:24

    gli angeli non ci abbandonano mai grande ottavio sarai sempre con noi con a tutta la tua grande fam ,,

Rispondi