Varese

Grappa Rossi d’Angera, ora è un prodotto tipico riconosciuto dal Pirellone

In primo piano la Della Chiesa presenta la grappa che ha ricevuto il riconoscimento del Pirellone

In primo piano la Della Chiesa presenta la grappa che ha ricevuto il riconoscimento del Pirellone

Una regia silenziosa e continua, coerente e capace di tirare i fili di iniziative e proposte. L’Agenzia del Turismo della Provincia di Varese ha annunciato un riconoscimento prestigioso ottenuto dalla grappa Rossi d’Angera: ha ricevuto il riconoscimento di prodotto tipico da parte del Pirellone. Come ha ricordato presso l’ex Apt di Varese il direttore dell’Agenzia, Paola Della Chiesa, “si tratta di un passaggio importante, che premia un prodotto che condivide le stesse caratteristiche del turismo a cui puntiamo nella nostra provincia: un prodotto e un turismo che vivono in un’ottica green e sostenibile”. La Della Chiesa ha anche ribadito la partnership tra il Borgo di Mustonate e la stessa Agenzia.

“Un altro prodotto entra nell’empireo dei prodotti d’eccellenza del nostro territorio – dichiara Dario Galli, presidente dell’Agenzia -. Una risorsa importante che può essere utilizzata per la promozione del Varesotto”.

A ricordare il lavoro di squadra che sta dietro il riconosciomento regionale, è stato Francesco Aletti Montano, proprietario dell’azienda agricola che ospita il Borgo di Mustonate nei 60 ettari di boschi e prati. Aletti ha ricordato, oltre all’Agenzia, anche il contributo di Bruno Specchiarelli, ex assessore provinciale all’Agricoltura.  ”Un prodotto, la grappa Rossi d’Angera, che esiste dal 1847, e che continua nel tempo confermando la sua grande qualità”.

Presente all’annuncio del riconoscimento anche Arturo Rossi, produttore della grappa. “E’ l’unico superalcoolico riconosciuto dalla Regione Lombardia – spiega Rossi -, un prodotto che nasce dalle stesse materie prime che arrivano dal nostro territorio”. Un prodotto che ancora oggi riceve una distillazione artigianale, ma che unisce a questa tradizione una bottiglia molto elegante, realizzata con un design innovativo. La grappa di Angera, ha ricordato Rossi, “viene esportata in quasi tutti i Paesi del mondo”.

 

9 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi