Varese

Fabio Della Bordella, il grande alpinista scomparso ricordato da Floreat

P9241067Il ciclo di serata che l’associazione culturale Floreat ha dedicato alla montagna si completa con una serata dedicata a Fabio Della Bordella, un uomo che attraverso la montagna e la professione docente ha saputo essere un grande formatore. Di Fabio e dell’amico scomparso in cordata assieme a lui in montagna si parlerà domenica 12 maggio alle ore 20,45 presso la sala Montanari di Varese (ex cinema Rivoli).

Sarà Matteo, figlio di Fabio e a propria volta grande alpinista, a ricordare il papà; al suo racconto gli amici del mondo dell’alpinismo e della scuola e tante immagini aggiungeranno tasselli di vita che ci aiuteranno a ricomporre il quadro poliedrico di una delle più belle figure di uomo, educatore, amico dei giovani e della natura che la nostra città abbia conosciuto.

L’evento è organizzato dall’associazione Floreat in collaborazione con Cai Varese e con il Comune di Varese.

Ecco il programma della serata, che verrà moderata da Andrea Giacometti (direttore del quotidiano on line Varesereport) e coordinata da Edoardo Tettamanzi.

Introduzione

Luisa Oprandi presidente FLOREAT  e  Pietro Macchi presidente C.A.I.

Interventi a cura di:

Matteo della Bordella varesino, Alpinista membro del Gruppo Ragni di Lecco e del Club Alpino Accademico Italiano, su Esordi alpinistici con il padre Fabio

Professoressa Tam Baj già Preside del Liceo Stein di Gavirate dove Fabio è stato docente per molti anni

Mario Bramanti storico Alpinista varesino, membro del Club Alpino Accademico Italiano, su  Escursus sulla storia dell’alpinismo varesino ed eventi particolari

Marco Meazzini Direttore della Scuola di Alpinismo e Sci Alpinismo R. R. Minazzi del CAI Varese

Mario Villa e Maurizio Talamona istruttori della Scuola di Alpinismo Nino della Bosca del CAI

Malnate, su  Le attività di formazione alpinistica e sci alpinistica

7 maggio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi