Varese

Pass libera sosta, maretta in maggioranza, stop alla sforbiciata

Una seduta del Consiglio comunale di Varese

Una seduta del Consiglio comunale di Varese

Se ne è parlato a lungo, ma poi l’argomento è scomparso dal dibattito: parliamo dei famosi pass rilasciati dal Comune di Varese per la libera sosta e circolazione rilasciati ai politici e ad altre autorità. Si era parlato di un taglio a tali permessi, spesso considerati privilegi difficilmente giustificabili.

Perchè non si parla più del nuovo regolamento che doveva essere elaborato per ridurre questi pass? Come sono cambiati i criteri? Chi è stato depennato dall’elenco?  Ora qualcosa si può capire. Il capogruppo Pd, Fabrizio Mirabelli, aveva avanzato il sospetto, in una interrogazione depositata il 4 aprile, che lo stop al provvedimento fosse legato ad un contrasto interno alla maggioranza di centrodestra.

A quella interrogazione ora risponde Carlo Piatti, assessore leghista alla Polizia locale, che ricostruisce e chiarisce i retroscena. ”L’assessore ha sollecitato il comando di polizia locale ad elaborare in tempi stretti una modifica in termini restrittivi del regolamento relativo al rilascio dei permessi di libera sosta e circolazione”, si legge nella risposta di Piatti. E questo “per ottemperare a quanto approvato in data 24 ottobre 2012 dal Consiglio comunale in materia”.

Dopo di ciò, il 21 gennaio 2013 la bozza del regolamento arriva in giunta che, continua Piatti, “ha licenziato una proposta di regolamento che avrebbe dovuto essere oggetto di approfondimento da parte della competente commissione n. 7″.

A questo punto il provvedimento dovrebbe giungere in Commissione, ma qui si apre una polemica interna alla maggioranza, tra lo stesso Piatti, assessore del Carroccio, e Fabio D’Aula, presidente pidiellino della Commissione, oltre che predecessore, allo stesso assessorato, di Piatti. Scrive l’assessore leghista: ”si rimarca tuttavia che il ritardo nella convocazione della commissione e quindi dell’attuale stato di avanzamento della procedura di esamina ed approvazione del nuovo regolamento non rientri nella responsabilità e competenze dello scrivente assessorato, ma devono essere ricondotte alla luce della normativa vigente alla commissione stessa e al suo presidente che deve convocare i componenti della relativa commissione con apposito ordine del giorno”.

30 aprile 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Pass libera sosta, maretta in maggioranza, stop alla sforbiciata

  1. Ombretta Diaferia il 30 aprile 2013, ore 20:26

    quando si devono abbattere gli alberi tutto è veloce come spiderman, però!

Rispondi