Varese

A Varese pericolo nero: scritte neofasciste fuori dalla sede Pd

La c roce celtica apparsa fuori dalla sede del Pd di Varese

La c roce celtica apparsa fuori dalla sede del Pd di Varese

Proprio oggi, 25 Aprile, giorno in cui si celebra la Liberazione, si è verificato a Varese un episodio preoccupante. Sono infatti apparse sui muri della sede del Pd di Varese, in via Monte Rosa, scritte dall’inequivocabile significato neofascista.

Una croce celtica è stata tracciata accanto alla porta della sede del Pd di Varese. Un simbolo allarmante, tracciato con la vernice nera sul muro bianco. Gli anonimi imbrattatori dei muri della sede provinciale del Pd sono stati ancora più espliciti sul muro esterno di via Giuliani: è apparsa infatti la scritta “W la RSI”, una frase che inneggia alla notte di Salò, a quella Repubblica Sociale di Salò in cui i fascisti furono succubi dell’occupante nazista.

Provocazioni che sono apparse proprio il giorno in cui si celebra la Liberazione, ma non le uniche. Vicino alla sede, in via XXV Aprile, sui muri si vede una scritta che inneggia ai 600 giorni di Salò.

25 aprile 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “A Varese pericolo nero: scritte neofasciste fuori dalla sede Pd

  1. Luigi Pintus il 26 aprile 2013, ore 07:20

    Se le devono essere scritte loro stessi

  2. Carlo Scardeoni il 26 aprile 2013, ore 18:31

    Di fronte ad atti del genere deve esserci una immediata solidarietà nei confronti del Pd e un appello a tutte le forze democratiche per un impegno permanente contro il continuo rigurgito di atti fascisti che minano la nostra democrazia.

Rispondi