Varese

L’assessore Clerici fa polemica sui dipendenti pubblici

L'assessore Clerici

L’assessore Clerici

Un lavoratore socialmente utile è stato presentato questa mattina in Comune. A lui si deve un efficace impegno relativo soprattutto al torrente Vellone. In silenzio e con impegno si è affiancato agli addetti della Polizia Idraulica e, come ha sottolineato l’assessore alla Tutela ambientale del Comune, Stefano Clerici, ha fatto risparmiare al Comune, con i suoi interventi, 3500 euro, che potranno essere utilizzati in lavori alla Roggia Rigorosino a Capolago.

Il lavoratore socialmente utile si chiama Santo Giustianiano, 46 anni, ex operaio alla Whirlpool, ora si trova in mobilità. Un momento difficile, affrontato con un impegno in Comune che sta durando da sei mesi.

Numerosi gli interventi ai quali l’ex operaio ha partecipato, coordinato dal geologo Paolo Pozzi: dal rilevamento di scarichi nel Vellone al ripristino delle opere di difesa del suolo (briglie della Valle di Bregazzana), dalla salvaguardia della strada comunale per Bregazzana al decespugliamento dell’alveo e delle sponde del Vellone in Via Nicotera . E poi il recupero di materiali lapidei sulla strada in acciottolato di San Cassiano manomessi da vandali, la pulizia del torrente Dess alla Rasa, la pulizia e sistemazione del sedime del sentiero dei castagni a Velate.

Insomma, davvero un grande lavoratore, l’ex operaio, capace di intervenire con impegno, di mostrare un esemplare capacità di farsi carico di piccoli interventi utili a tutti. Esemplare al punto che l’assessore comunale Clerici dichiara: “Se tutti i dipendenti pubblici capissero la fortuna di avere un lavoro certo, e si spendessero al 101% per il loro lavoro, probabilmente anche gli enti pubblici funzionerebbero meglio”. Parola dell’assessore ex An.

24 aprile 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “L’assessore Clerici fa polemica sui dipendenti pubblici

  1. Gigi Bernasconi il 24 aprile 2013, ore 22:37

    ma quello della foto non è Clerici

  2. Anna Villa il 25 aprile 2013, ore 14:42

    La foto è dell’Assessore. Solo che dovrebbe esserci quella del collega, lavoratore privato del suo lavoro (dava certamente anche lì il 101%) e costretto ad essere socialmente utile per un compenso irrisorio. Sono una lavoratrice dipendente (pubblica in questo caso)e mi domando: se anche ci fosse qualcuno che non rende il suo debito contrattuale lavorativo, a chi (dopo essersi domandati perché) tocca fare qualcosa?

Rispondi