Varese

Ciclabile Lago di Varese, Architetti e Provincia cercano nuove idee

I protagonisti dell'iniziativa a Villa Recalcati

I protagonisti dell’iniziativa a Villa Recalcati

Un concorso nazionale di idee per rilanciare il percorso ciclopedonale del Lago di Varese. L’iniziativa punta a ideare e realizzare nuove architetture di servizio ed è stata lanciata, questa mattina, presso Villa Recalcati, dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Varese e dalla Provincia stessa, con la preziosa collaborazione dell’Agenzia del Turismo e dei tanti Comuni lacuali che hanno aderito con entusiasmo: Varese, Azzate, Bardello, Biandronno, Bodio Lomnago, Buguggiate, Cazzago Brabbia, Galliate Lombardo, Gavirate.

Introduce il tema l’ex assessore (da oggi) al Territorio della Provincia, Piero Galparoli, che sottolinea l’importanza della sinergia messa in campo tra tante realtà diverse. Gli fa eco il presidente dell’Ordine degli Architetti, Laura Gianetti. “E’ un’iniziativa di carattere culturale, che ha trovato terreno fertile nel forte impegno di Galparoli e nell’attenzione che ci ha riservato l’Agenzia del Turismo”. La Gianetti entra nel merito del concorso di idee: “Chiediamo agli architetti di progettare tanti piccoli ambiti da realizzare lungo la pista ciclopedonale, luoghi piacevoli, a servizio dei fruitori della pista”. Tre gli obiettivi di questa iniziativa, come spiega la Gianetti: “Il concorso darà più visibilità ai giovani architetti, valorizzerà il territorio, rivolgerà lo sguardo verso altri territori”. Al primo classificato andranno 7000 euro, al secondo 5000 e al terzo 3000, classifica che verrà stilata da una giuria con star internazionali come il portoghese Joao Nunes.

A illustrare altri profili dell’iniziativa ci pensa Paola Della Chiesa, dinamico direttore dell’Agenzia del Turismo. “Si tratta di progetti che andranno a vantaggio sia dei residenti, che dei turisti. Una pista ciclabile, quella del Lago di Varese, che pur molto frequentata e amata, da questo concorso riceverà un valore aggiunto, e potrà giocare un ruolo importante nella marcia di avvicinamento all’Expo 2015″. Interviene anche l’assessore del Comune di Varese, Stefano Clerici, che sottolinea il valore dell’iniziativa.

Una ventina le indicazioni provenienti dai Comuni lacuali, che i partecipanti al concorso potranno elaborare, mutuare e cambiare, arricchire e sviluppare. Ma, come sottolinea ancora la Gianetti, il coinvolgimento dei Comuni è garanzia di concretezza e collaborazione.

Alla presentazione hanno partecipato e sono intervenuti Galimberti (sindaco di Buguggiate), Calabretta (sindaco di Biandronno), Pavan (sindaco di Bodio Lomnago), Sartorio (assessore di Bardello) e Cassani (consigliere di Gavirate).

22 aprile 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Ciclabile Lago di Varese, Architetti e Provincia cercano nuove idee

  1. valentina magagna il 22 aprile 2013, ore 22:15

    mi piacerebbe trovare qualche panchina in più meno buche – su quella di varese schiranna buguggiate- magari qulache distributore di bevande acneh solo acqua….

Rispondi