Varese

Primo “fuori porta” di primavera, massicci controlli dell’Arma

Controlli diffusi nel weekend

Controlli diffusi nel weekend

Un fine settimana di intensi controlli per i Carabinieri di Varese che hanno presidiato i principali assi di collegamento della provincia e concentrato l’attenzione anche sui luoghi maggiormente frequentati dai turisti del primo vero “fuoriporta” primaverile, provenienti soprattutto dalle vicine province di Milano, Novara e Como mettendo in campo oltre 400 uomini, 280 automezzi, e due squadre operative del NAS di Milano.

Nel corso dell’operazione “Fuori Porta” sono stati 21 gli autori di reati individuati; oltre 1200 le persone controllate e 835 mezzi. Oltre 50 grammi di sostanze stupefacenti recuperate (marjuana, hashish, cocaina) per un complessivo di 1 persona arrestata e due denunciate a piede libero per detenzione di stupefacenti e 3 giovani segnalati alla prefettura quali assuntori.

In azione anche gli etilometri con 3 persone sorprese in stato di ebrezza alcoolica che oltre alla denuncia ha portato al ritiro della patente. Altre 2 persone guidavano invece sotto l’effetto di stupefacenti e 3 senza patente.

Il massiccio dispiegamento di forze è stato orientato all’intensificazione dei controlli sulle principali vie e snodi di comunicazione della Provincia con l’effettuazione di posti di controllo e di blocco in particolare in prossimità dei caselli autostradali dell’A8, delle Stazioni Ferroviarie e di Autolinee, delle zone di confine con la Confederazione Elvetica e delle limitrofe Province di Milano, Novara e Como. Particolare attenzione è stata dedicata all’area dell’Aeroporto di Malpensa.

Nel fine settimana si sono anche ripetuti gli episodi di “taccheggio” all’interno di supermercati, negozi e centri commerciali, talvolta accompagnati da episodi di violenza nei confronti di personale addetto alla sicurezza compiuti dai malfattori per guadagnarsi la fuga. L’intervento tempestivo delle pattuglie dei Carabinieri impegnate nel servizio di controllo del territorio hanno consentito di arrestare i malfattori.

Questo genere di reati è recentemente stata approfondita e tenuta sotto osservazione dai Carabinieri di Varese proprio per il ripetersi degli episodi verosimilmente dovuti al perdurare della condizione economica disagiata di molti ma forse anche per la presenza sul territorio di vere e propri sodalizi criminali dediti al furto di generi alimentari di pregio.

Questi risultano particolarmente commerciabili sia in Italia che poi all’estero. La pianificazione dei servizi dei Carabinieri delle 5 Compagnie Carabinieri della Provincia di Varese sono perciò orientati anche alla vigilanza dei centri commerciali e supermercati, divenuti ormai un vero e proprio punto di aggregazione, specie nei fine settimana. I servizi proseguiranno anche nelle prossime settimane.

15 aprile 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi