Varese

Giornata della solidarietà, a Varese associazioni e studenti in strada

Si è parlato anche di Consumo critico

Si è parlato anche di Consumo critico

Banchetti e gruppi di studenti si sono alternati per tutto Corso Matteotti, in piazza Podestà e in piazza San Vittore. Ieri mattina si è celebrata a Varese la “Giornata della solidarietà e dell’arte”, un’iniziativa promossa dall’Ust di Varese, dallo Sportello Provinciale Scuola Volontariato e dalla Consulta Provinciale Studentesca, e con il patrocinio del Comune di Varese – Assessorato alle Politiche Sociali ed Educative e del Comitato Italiano Paralimpico della Lombardia. Hanno collaborato Cvv di Varese e Cesvov.

Associazioni e gruppi non profit hanno potuto illustrare le loro iniziative benefiche, dalla lotta alla criminalità organizzata di Libera, l’associazione di don Ciotti, ai temi della natura con Legambiente, alle questioni della salute e del disagio, con Avis, Polha e Avo (Associazione Volontari Ospedalieri), e tante altre realtà. Accanto aio banchetti, gli studenti delle scuole superiori cittadine impegnati in laboratori, rappresentazioni, musica, balli, sport, giochi ed esperienze di solidarietà.

Tanti i ragazzi che offrivano “abbracci” ai passanti. Grande spazio alla creatività con performance teatrali (interessante quella diretta da Metello Faganelli ispirata allo Zio Tom con i ragazzi del Frattini), con il trucco, con momenti musicali, con espressioni d’arte condivise da gruppi di studenti, con spazi dedicati alla botanica, con angoli che invitavano a ragionare sui consumi energetici e sulla necessità del risparmio energetico.

Una grande iniziativa assai partecipata che, ancora una volta, ha proposto ai varesini l’opportunità di riflettere sull’importanza di una cultura del dialogo, della cittadinanza attiva, della tutela dell’ambiente e della sicurezza, della costruzione della pace e della solidarietà sociale.

FOTO

14 aprile 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi