Saronno

Scoppia la guerra sull’Autolaghi. Una rapina a colpi di kalashnikov

6294Una vera e propria azione militare, quella che si è verificata questa mattina sull’Autolaghi all’altezza di Saronno. Un’azione in cui due furgoni portavalori, che trasportavano i guadagni di attività commerciali della zona e che erano diretti verso la Svizzera, sono stati presi d’assalto  con mitra in pugno e fumogeni.

Dalle prime ricostruzioni i rapinatori che impugnavano i kalashnikov erano una decina, e con i mitra hanno assaltato i due furgoni, un’operazione che certamente si è verificata con parecchi complici che hanno seguito l’azione con funzioni di supporto logistico.  

L’A9 è diventata subito un campo di battaglia, con bossoli ovunque, fumogeni ma, soprattutto, chiodi a tre punte con cui i banditi hanno disseminato la strada per rendere più difficile l’intervento e l’inseguimento da parte delle Forze dell’ordine. Non solo: per rallentare l’arrivo delle auto della polizia è stato posto di traverso un furgone. Pare che non ci siano stati feriti.

Una vera scena di guerra sull’Autolaghi, che ha paralizzato per ore il traffico. Il commando ha costretto il personale della scorta a scendere e ad aprire il “forziere” e sarebbe poi fuggito su tre auto. Ricco il bottino: una decina di milioni di euro. Sono in corso posti di blocco in tutta la zona.

 

 

8 aprile 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi