Lettere

Parcheggi e sosta selvaggia

Leggo da giorni articoli che parlano del noto malcostume, nonché infrazione al codice della strada, della “sosta selvaggia”, prima al Sacro Monte, poi in centro città nelle notti del fine settimana. Mi stupisco delle reazioni dei cittadini, ristoratori che manifestano (contro le multe ai clienti) davanti al comando di Polizia Locale, nonché dichiarazioni di consiglieri comunali
che, quasi, giustificano la cosiddetta sosta selvaggia, c’è addirittura chi propone che alcune strade potrebbero diventare “parcheggiabili” nel week end, citando ad esempio la corsia degli autobus di Via Veratti (dimenticandosi, però, che la stessa è anche corsia di emergenza per i mezzi di soccorso e di sicurezza).
 
Ritengo che se ci sono delle regole, queste devono essere rispettate sempre, non a giorni alterni, ben hanno fatto gli agenti di Polizia Locale a sanzionare, anzi i vertici di Palazzo Estense dovrebbe disporre controlli sempre più frequenti e più capillari.
 
Va anche detto, però, che la città di Varese necessita di parcheggi funzionali e moderni, i parcheggi AVT di Via Sempione/Staurenghi e quello di Via Verdi sono in condizioni pessime.
 
Si parla, già da mesi, della progettazione di un parcheggio multipiano tra le Vie Sempione e Staurenghi, ma la città ha bisogno di strutture subito, non tra trent’anni.
 
Chiedo al Sindaco Fontana di fare subito, la città di Varese è fuori tempo massimo già per troppe cose, nonché continuare a disporre controlli, e sanzioni, per garantire la sicurezza di tutti sulle strade cittadine.
 
Cordiali saluti
Giuseppe Riccardi

7 aprile 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi