Samarate

A Samarate la cerimonia per ricordare i Caduti Senza Croce

Gli organizzatori della cerimonia per i Caduti Senza Croce

Gli organizzatori della cerimonia per i Caduti Senza Croce

Giunge al suo decimo anniversario la celebrazione dei Caduti senza croce, tutti quei militari caduti svolgendo il loro dovere e che non hanno mai trovato una degna sepoltura, caduti nelle guerre mondiali, nelle foibe istriane, nei campi di concentramento, nelle operazioni in tempo di pace.

Ad illustrare l’iniziativa che, come ogni anno, si svolgerà a San Macario di Samarate, sabato 6 aprile a partire dalle ore 9.30, presso il Monumento ai Caduti Senza Croce, la vera anima di questa iniziativa, l’ex finanziere Cavaliere Giuseppe Daversa.

Come spiega l’assessore provinciale Giuseppe De Bernardi Martignoni “una cerimonia commuovente, che rende onore a coloro che non sono stati sepolti nei cimiteri. Una manifestazione che trova il sostegno di numerose amminitrazioni locali e di diverse rappresentanze d’arma”. Continua l’assessore: “Una cerimonia che rappresenta l’icona di un valore importante, che va tramandato, il sacrificio per la patria”.

Daversa ricorda che “questa iniziativa è partita in sordina dieci anni fa, e che poi è cresciuta. E questo grazie alla fiducia che prima ho ricevuto dal sindaco di Samarate Ermanno Venco e poi dall’assessore Martignoni, oltre che dei presidenti della Provincia Reguzzoni e Galli”. Una cerimonia che Daversa definisce “una missione”, e che ogni anno vede la partecipazione dei gonfaloni di Regione Lombardia, Samarate, Provincia di Varese, Milano, Busto Arsizio, Lonate Pozzolo, Ferno, Varese.

Una riproduzione del Monumento che si trova a San Macario di Samarate è collocata, in una teca, all’ingresso dell’aula del Consiglio provinciale a Villa Recalcati.

4 aprile 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi