Varese

UniTre Varese, tante proposte trovano casa nell’aula “Multiuniverso”

anziani“Multiuniverso” è una delle due aule, site in quello che era l’Istituto Einaudi, in via Rainoldi 14, concesse in uso dal Comune di Varese, ristrutturate, arredate e fatte rivivere come sede di UNI3Varese, al fine di poter accogliere e divulgare tutte le iniziative culturali degne di essere condivise all’insegna del “dono reciproco”, prerogativa prioritaria dell’associazione.

La mostra “INCIPIT” della giovane e versatile pittrice Romina Costalonga, che sarà inaugurata il 6 aprile alle ore 10,30, proprio nella sala di Multiuniverso, rappresenta il primo degli appuntamenti mensili con l’arte, che saranno realizzati in collaborazione con la “Galleria Armanti” di Varese.

“Multiuniverso” si appresta così a compiere un percorso parallelo e continuativo, rispetto alle attività svolte in aula magna, grazie alla collaborazione simultanea dell’Università dell’Insubria, della Provincia e del Comune di Varese e si prefigge di condurre un viaggio ricco di stimoli conoscitivi, valoriali e relazionali.

“Il tragitto – rimarca il presidente di Uni3Varese Giuseppina De Maria – è solo avviato e resta volutamente aperto in modo che si possa realizzare insieme, arricchito dalle tante testimonianze e dalle tante voci ancora silenti sul territorio. Sono previsti momenti in grado di coniugare più esigenze, quella di ritrovarsi in piccoli gruppi, oppure di creare una sorta di circuito permanente di attività, attraverso incontri trasversali capaci di coinvolgere un po’ tutti, per dare visibilità e spazio alle diverse forme dei linguaggi espressivi”.

Conclude la De Maria: “Possono restare soltanto stimoli lanciati nel desiderio di aprirsi agli altri, espressioni sempre e comunque di accoglienza e condivisione, ma divenire anche esempio di come si possa giungere ad una forma di attiva collaborazione e razionalizzazione delle risorse, incontrandosi in un luogo istituzionale dalla poliedrica valenza, in grado di far vivere sinergie e potenzialità, interessi e progetti, discipline, argomenti, tematiche, di far coesistere personaggi e semplici auditori, di dare voce e volto ad ogni espressione del territorio sul territorio, come universo in “MULTIUNIVERSO”” .

2 aprile 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi