Varese

Sacro Monte, Di Ronco (Pro Loco): condivido l’ennesimo grido di dolore

Giancarlo Di Ronco presiede la Pro Loco di Varese

Giancarlo Di Ronco presiede la Pro Loco di Varese

Sul Sacro Monte, la sua accessibilità, la tolleranza zero da parte della Polizia locale nei giorni di Pasqua, interviene anche Giancarlo Di Ronco, presidente della Pro Loco, che gestisce quell’esperienza originale e innovativa che è l’Emporio Sacro Monte.

Dice Di Ronco: “Come Emporio e promozione turistica non possiamo che condividere l’ennesimo “grido di dolore”. Oltre alla richiesta ai vigili di maggiore tolleranza (in questo caso per la sosta su via Bianchi) è possibile migliorare notevolmente l’attuale disastrosa situazione con la semplice regolamentazione informata e guidata dell’accesso. Una proposta attuabile con semplice buon senso e rispetto di tutti da almeno 5 anni”.

Continua Di Ronco: “Domenica con il bel tempo è andato in scena il solito pomeriggio di caos evidenziato dalla visita del ministro Severino. Si sono riaccese le solite polemiche su funicolare, e parcheggi ed è riapparso il fantasma della chiusura al traffico”.

Per Di Ronco, “la soluzione di buon senso, immediata realizzazione e costo zero è il sistema di regolamentazione del traffico menzionato anche nell’accordo di programma regionale. Il sistema prevede il semplice utilizzo di tre persone (munite di trasmittente, adibite alla salita delle auto all’altezza di piazzale Montanari e a monitorare la situazione di parcheggio al sacro monte ed al campo dei Fiori. Nei giorni di maggiore afflusso si possono utilizzare ulteriori posti auto esistenti sulla strada delle pizzelle e dietro il grande albergo”.

“Un semplice sistema – spiega Di Ronco – che si può autofinanziare con il pagamento simbolico di 1 euro e che porta grandi miglioramenti: sosta ordinata al Sacro Monte e Campo dei Fiori; riduzione di traffico ed inquinamento (se non c’è posto le auto non salgono inutilmente); notevole riduzione dei disagi, dei visitatori scontenti e dell’utilizzo dei vigili in straordinario festivo”.

Conclude il presidente della Pro Loco di Varese: “La regolamentazione del traffico è l’unica soluzione razionale nell’attuale situazione di mancanza di parcheggi d’interscambio e della funicolare del Campo dei Fiori. L’assenza di tali infrastrutture (costo 15.000.000€) non consente la chiusura al traffico veicolare (soprattutto del Campo dei Fiori). Valutiamo finalmente e seriamente la proposta?”.

2 aprile 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi