Varese

A due anni dal congresso, Arci Varese si interroga sul suo futuro

Giulio Rossini, presidente di Arci Varese e animatore di Filmstudio 90

Giulio Rossini, presidente di Arci Varese e animatore di Filmstudio 90

Anni intensi, ricchi di iniziative, come dimostrano l’entrata in scena di Ragtime, l’associazione culturale che sta proponendo momenti di spettacolo di grande interesse, o il cartellone di Note di scena proposta da Filmstudio 90. E poi incontri, presentazioni di libri, partecipazione a confronti e dibattiti.

“A oltre due anni dall’ultimo congresso provinciale dell’associazione – spiega Giulio Rossini, presidente dell’Arci provinciale di Varese, nonché patron di Filmstudio, il d’essai più amato dai varesini - riteniamo sempre più necessario un momento di verifica che coinvolga tutti i circoli, che in questo periodo sono cresciuti ma in alcuni casi hanno registrato anche difficoltà organizzative e cambiamenti nella compagine sociale. Non sono stati due anni inutili, anzi, sono serviti per cercare di sviluppare collegialità, partecipazione e positive sinergie con altre realtà attive nel nostro territorio”.

“Siamo convinti infatti – sottolinea Rossini – che solo un profondo dialogo fra i diversi ambiti del volontariato, del Terzo Settore, delle istituzioni possa favorire un crescita complessiva della qualità della vita, anche di fronte alle evidenti difficoltà dei nostri tempi”.

Ecco, dunque, il programma della Conferenza Organizzativa Provinciale di Arci Varese, in programma il 6 aprile presso la sala Filmstudio90 /CoopUF per rilanciare l’impegno in campo sociale e culturale:  

ore 9:30 ritrovo e costituzione dell’Assemblea

ore 10:00 relazione del Presidente

ore 10:30 relazione sullo sviluppo associativo

ore 11:00 interventi degli ospiti

ore 12:30 pranzo insieme

ore 14:00 ripresa lavori con adempimenti statutari, dibattito dei circoli ed elezioni del nuovo consiglio Provinciale.

2 aprile 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi