Luino

Luino, il lavoro soffre e Taldone lancia un tavolo con le imprese

L'assessore Giuseppe Taldone

L’assessore Giuseppe Taldone

Il tavolo per l’analisi del mercato occupazionale del Luinese prosegue i lavori con un incontro svoltosi in questi giorni a cui ha presenziato anche il Sindaco Andrea Pellicini. “L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle politiche del lavoro focalizzandosi sulla crisi occupazionale (anche in linea con Materis). Luino si sta concentrando per sviluppare un progetto in collaborazione con la Provincia di Varese, Italia Lavoro – società partecipata dal Ministero dell’economia e strumento del Ministero del Lavoro – e IT, aziende per il territorio – commenta l’Assessore alle Politiche del Lavoro Giuseppe Taldone –. L’incontro intende fotografare la situazione attuale: bisogni, prospettive, eventuali ricollocazioni”.

Il progetto, che è stato presentato durante la Commissione dei Servizi alla Persona del dicembre scorso, è nel pieno del suo sviluppo. La consigliera comunale Simona Ronchi, Presidente della Commissione, è soddisfatta e ritiene che “il progetto rappresenti un’occasione di incontro e di dialogo tra il mondo del lavoro e quello della scuola, affinché vengano coinvolti gli istituti scolastici e di formazione professionale al fine di offrire un ventaglio di nuove opportunità sempre più aderenti alle richieste di mercato.”

“Sono molto soddisfatto. – continua Taldone –. Durante la riunione si è creato un dialogo volto a ricercare azioni costruttive per creare nuove opportunità per l’economia locale. In questo contesto si è ragionato su un’analisi dei fabbisogni di informazione che emerge sul fronte delle imprese in un momento storico in cui la pressione verso i centri per l’impiego è fortissima. Al tavolo abbiamo avuto una rappresentanza importante: gli imprenditori Gabriele Galante di IMF SRL e Patrizia Ghiringhelli della Ghiringhelli Rettificatrici”.

L’analisi semestrale sulle aziende locali del luinese fotografa un mondo del lavoro in stand by nei primi mesi del 2012, mentre nel secondo semestre 2012 nei bacini afferenti al territorio di Luino si trova un notevole calo occupazionale che coinvolge voci relative al turismo, al commercio, al settore meccanico e manifatturiero, in piccola parte all’agricoltura. Il settore dell’istruzione è l’unico che registra un dato decisamente positivo. “I lavori sono in progress – chiude Taldone -. Siamo ben felici di aderire a questa iniziativa e lo si fa con convinzione, con l’auspicio che il progetto possa avere ricadute pratiche da un punto di vista occupazionale”.

 

29 marzo 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi