Varese

Solo politica alla Grillo nell’era della Rete? Un convegno a Varese

thumbtrue1324384447220_710_472Possono i nuovi media contribuire a colmare la crescente distanza che separa i cittadini dai partiti, dalle istituzioni e dalla Pubblica Amministrazione e, altresì, favorire la ricerca di forme innovative di coinvolgimento e partecipazione ai processi decisionali relativi alle politiche pubbliche?
 
Fornire una risposta a questo interrogativo è lo scopo principale del convegno che l’associazione culturale Partecipazione Democratica, in collaborazione con gli Stati Generali dell’Innovazione e le associazioni varesine Floreat e V.i.e.- Varese in Europa, organizza sul tema GOVERNARE CONSENSO. Politiche pubbliche e partecipazione dei cittadini nell’era dei nuovi media, nella giornata di sabato 13 aprile, a Varese, presso il Centro Convegni De Filippi, in via Brambilla 15.
 
Esperti di comunicazione, politici e giornalisti si confronteranno sugli scenari futuri della rappresentanza politica e della Pubblica Amministrazione nonchè sulle opportunità offerte dagli strumenti di e-Government, e-Democracy e di e-Participation.
 
Nel corso del convegno, al quale interverranno , tra gli altri, Alessandro Alfieri (Presidente del Gruppo Consiliare del Partito Democratico in Regione Lombardia), il consigliere regionale Fabio Pizzul (PD) e l’On. Simona Bonafè (PD), una delle principali collaboratrici del Sindaco di Firenze, Matteo Renzi, sarà presentato il progetto di legge regionale del Partito Democratico “Promozione della partecipazione popolare alla elaborazione delle politiche regionali”.  
 
Il convegno si articolerà in due sessioni.Governare con senso. Al mattino il tema della partecipazione e della condivisione delle politiche pubbliche sarà affrontato con riferimento alle priorità dell’innovazione digitale: Open Government,  attuazione dell’Agenda Digitale, e-Government, esperienze di democrazia partecipativa e deliberativa maturate in campo ambientale ed urbanistico. Interverranno la prof.ssa Flavia Marzano (Responsabile Laboratorio per l’Amministrazione Digitale – Università Sapienza di Roma
e Presidente Stati Generali dell’Innovazione), la prof.ssa Fiorella De Cindio (Responsabile Laboratorio Informatica Civica – Università Statale di Milano e Presidente della Fondazione Rete Civica di Milano) e Marco Fratoddi, direttore de “La Nuova Ecologia”.
Governare consenso.
 
Nel pomeriggio, l’intervento di Franz Foti, (Docente di Comunicazione Pubblica all’Università dell’Insubria e autore di “Politica senza classe) aprirà il confronto sulla crisi dei partiti e delle tradizionali forme di rappresentanza politica. Chiuderà il convegno una
tavola rotonda sui nuovi scenari del consenso e sul rapporto tra politica e informazione, alla quale parteciperanno i giornalisti Matteo Inzaghi (Direttore di Rete 55), Andrea Giacometti (Direttore di Varese Report) e Claudio del Frate (giornalista del Corriere della Sera).

28 marzo 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Solo politica alla Grillo nell’era della Rete? Un convegno a Varese

  1. Renzo Miglio il 29 marzo 2013, ore 10:13

    Egregio direttore, ho letto questo interessante articolo e, ancora incerto se partecipare o no, mi piacerebbe avere dei chiarimenti. Floreat non è una libera associazione culturale? Come mai, allora, collabora all’organizzazzione di un evento della corrente renziana del PD guidata dal consigliere regionale Alessandro Alfieri? Floreat è, forse, una componente della corrente renziana del PD?

  2. a.g. il 29 marzo 2013, ore 13:20

    Dico la mia, dato che ho avuto l’opportunità di conoscere da vicino l’associazione culturale Floreat. Ho sempre pensato che Floreat organizzi e partecipi a varie iniziative con grande libertà. Nel caso del convegno, è facile cogliere anche rilevanti profili culturali e credo che Floreat possa, in proposito, portare un suo contributo significativo. Che poi cultura e politica siano dimensioni in perenne sinergia, be’ invio ad un “grande vecchio” della scienza politica, Norberto Bobbio, che a questo tema dedicò un aureo libretto pubblicato da Einaudi…

Rispondi