Varese

Piano casa a Varese, ok alle richieste presentate entro il 31 dicembre

comuneLa giunta comunale ha approvato oggi il documento con la proposta per il Consiglio comunale sull’ applicazione del “Secondo piano casa per la città di Varese”.

“La norma – ha spiegato l’assessore Fabio Binelli – consente l’applicazione del secondo piano casa regionale. Il primo era stato nel 2009, il successivo nel 2012. Si tratta quindi della norma applicativa del 2012, e si riferisce alle richieste di permesso per costruire presentate prima del 31 dicembre 2012″.

In particolare, si riferisce all’uso di volumi non utilizzati ed alla conversione a residenziale di edifici industriali dismessi. La legge consente di individuare le aree dove ciò può avvenire: il Comune ha indicato tutto il territorio ad eccezione dei “cosiddetti centri storici” – ogni castellanza ne ha uno – e degli edifici storici posizionati anche fuori dai centri storici. In queste aree od edifici la norma non è applicabile.

La novità introdotta più importante riguarda l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’accessibilità per i portatori di disabilità. Sono previste agevolazioni e facilitazioni, come la realizzazione di ascensori o l’ampliamento di piccole superficie.

 

26 marzo 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi