Regione

Il varesino e renziano Alfieri sarà l’anti-Maroni. Eletto capogruppo Pd

Alessandro Alfieri

Alessandro Alfieri

Puntuale e chiaro nel definire le priorità che seguirà l’opposizione del Pd al centrodestra al Pirellone. Parla il nuovo capogruppo Alessandro Alfieri, varesino, vicesegretario regionale del partito di Bersani, renziano doc. “Faremo a Maroni un’opposizione responsabile su temi importanti come il lavoro e il rilancio dell’economia, a partire dalla necessità di rifinanziare la cassa integrazione in deroga per evitare che trentamila lavoratori lombardi rimangano a breve senza alcun reddito”.

Continua Alfieri: “Insieme ad Ambrosoli lo sfideremo con le nostre proposte per la riforma delle autonomie locali e per un patto di stabilità regionalizzato che permetta agli enti locali di sbloccare i pagamenti ai fornitori e di far partire opere pubbliche a lungo attese. Faremo invece un’opposizione rigorosa sulle promesse fatte in campagna elettorale, sui temi della riforma della macchina regionale, della riduzione dei ticket sanitari, sulla lottizzazione dei direttori della sanità, sulla trasparenza e sulla legalità”.

Alessandro Alfieri ha 41 anni, vive a Varese, è laureato all’Università Bocconi di Milano e dopo il concorso in diplomazia ha lavorato per quattro anni al Ministero degli Affari Esteri, a Roma e nel mondo (Medio Oriente, Balcani e Corno d’Africa). Nel 2002 si candida a sindaco a Varese per l’Ulivo e nei successivi quattro anni coordina la coalizione in città.

Nel Partito Democratico è vicesegretario regionale dal 2009. Nel 2010 viene eletto in Consigliere regionale, riconfermato nelle recenti elezioni del 2013. Nel Pd varesino è punto di riferimento per i renziani.

20 marzo 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi