Varese

Staminali, 300 ragazzi a Varese e Busto con Paolini via streaming

I ragazzi nella sede di Busto Arsizio

I ragazzi nella sede di Busto Arsizio

Quasi 300 ragazzi complessivamente tra Varese e Busto Arsizio hanno partecipato stamattina alla Giornata Nazionale della Scienza Unistem. UniStem Day – che prende il nome dal Centro di Ricerca sulle Cellule Staminali dell’Università di Milano – è la giornata divulgativa dedicata alla ricerca sulle cellule staminali per gli studenti delle scuole superiori.

L’iniziativa ha fatto registrare letteralmente il tutto esaurito in entrambe le sedi dell’Università dell’Insubria aderenti all’iniziativa: a Varese, l’Aula Magna Porati-Granero di via Dunant è stata raggiunta da 180 ragazzi circa provenienti dalle scuole superiori di Varese e provincia: Scuola Europea di Varese; Istituto tecnico Riva di Saronno; Istituto Valceresio di Bisuschio; Liceo Sacro Monte; Istituto Leonardo Da Vinci di Somma Lombardo; Liceo Cairoli e Liceo Ferraris di Varese.

A Busto Arsizio sono arrivati nella sede di via Alberto da Giussano circa 110 studenti di quarta e quinta delle scuole: Liceo scientifico Grassi di Saronno; Collegio Rotondi di Gorla; Istituto Orsoline S. Carlo – Lic Sci di Como e I.S.I.S. Crespi di Busto Arsizio.

A dare il benvenuto ai ragazzi a Varese c’era il professor Alberto Coen Porisini, rettore dell’Univerità dell’Insubria e a Varese la professoressa Daniela Parolaro, delegata del rettore per la sede di Busto Arsizio.

All’Università dell’Insubria la giornata era incentrata sul tema “Il lungo e affascinante viaggio della ricerca sulle cellule staminali”, proiezioni di filmati si sono alternate a relazioni a cura di ricercatori provenienti da diversi Atenei e Centri di Ricerca (Università dell’Insubria; Università di Milano; Università di Torino; Institute for Health and Consumer Protection, Joint Research Centre, European Commission, di Ispra e Toma Advanced Biomedical Assays, di Busto Arsizio) su problematiche bioetiche legate alla produzione e all’impiego delle cellule staminali e sulle applicazioni biotecnologiche e biomediche delle cellule staminali.

Apprezzato dai ragazzi anche l’Intervento di Marco Paolini, attore, regista e autore noto per le sue narrazioni di forte impatto civile, sociale e scientifico, in diretta streaming dall’Università di Milano. Inoltre a Busto i ragazzi interessati hanno potuto visitare i laboratori di ricerca, un’analoga iniziativa sarà proposta anche a Varese in occasione dell’Open Day, in programma il 19 aprile 2013.

15 marzo 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi