Varese

Settimana lotta contro i tumori, a Varese si punta sulla prevenzione

309814_medico-camiceSi è svolta questa mattina presso l’Asl di Varese una presentazione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt), con intervenuti di Giovanni Daverio- Direttore Generale Asl; Stefano Taborelli- Direttore Sanitario Asl; Franco Mazzucchelli – Presidente Provinciale Lilt; Elisabetta Milvio – Fiduciaria Lilt Saronno; Patrizia Turri – Responsabile Volontari Lilt; Adele Patrini – Responsabile Volontari Lilt Varese; Gianni Vernocchi – Fiba Cisl Varese.

La settimana della prevenzione (16-24 marzo) ha come obiettivo quello di sensibilizzare i cittadini promuovendo la consapevolezza che la prevenzione rappresenta oggi uno strumento fondamentale nella lotta ai tumori. “L’Asl ospita volentieri la conferenza della Lilt – ha precisato il Direttore Generale Asl Giovanni Daverio – perché apprezza il lavoro svolto dal volontariato nella diffusione di messaggi utili per tutelare la salute, non solo con percorsi di cura ma anche prevenendo l’insorgenza di malattie che è possibile evitare con abitudini più salutari. L’Asl, inoltre, trova nel volontariato interlocutori preziosi per creare sinergie nella realizzazione dei propri compiti istituzionali”.

Nel corso della presentazione, Franco Mazzucchelli – Presidente provinciale Lilt ha illustrato le varie iniziative in programma sul territorio provinciale, tra cui l’offerta di olio d’oliva come simbolo di attenzione per un’alimentazione sana. IL Direttore Sanitario dell’Asl, Stefano Taborelli, ha sottolineato come la campagna di sensibilizzazione avviata dalla Lilt sia in sintonia con le attività dell’Asl per la promozione di sani stili di vita. “ Le malattie croniche, alcune delle quali sono evitabili con l’adozione di abitudini sane, – ha evidenziato Stefano Taborelli- incidono per il 30%, ma assorbono il 70% della spesa sanitaria ed è quindi necessario pensare alla prevenzione ed alla diagnosi precoce. Per questo motivo l’Asl ha cercato di mantenere invariate le risorse destinate agli screening oncologici: due milioni di euro per lo screening mammografico ed un milione di euro per lo screening del colon retto”.

Adele Patrini, presidente di Caos ma presente in veste di coordinatrice dei volontari Lilt di Varese, ha evidenziato l’importanza dell’intesa con i diversi livelli istituzionali e l’integrazione tra le diverse associazioni attive sul territorio con l’intento di creare una rete capace di sostenere i cittadini nella lotta ad una malattia che è possibile sconfiggere con le terapie ed evitare, in alcuni casi, conoscendone i fattori di rischio.

 

14 marzo 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Settimana lotta contro i tumori, a Varese si punta sulla prevenzione

  1. Vincenzo Mancini il 14 marzo 2013, ore 16:43

    si va beh….utile….ma l’inquinamento è il perchè… e perchè buttiamo di tutto ai bordi delle strade? ….chi non è pigro o non vuole farsi vedere entra un po nel bosco…e perchè non usiamo contenitori biodegradabili?….e poi ci vengono malattie come dermatiti,già da piccoli…sarebbe una bella prevenzione

Rispondi