Varese

Festa per varesino Della Bordella, aperta nuova via alla Torre Egger

07_2011121214412All’aeroporto milanese di Linate applausi, abbracci e un piccolo brindisi per il ritorno dalla Patagonia di due grandi scalatori: il varesino Matteo Della Bordella e Luca Schiera (di Alzate Brianza), il primo appartenente ai Ragni di Lecco. Non ha invece partecipato all’impresa memorabile Matteo Bernasconi.

Un ritorno glorioso dopo avere aperto una nuova via alla Torre Egger, che i due hanno battezzato “Notti Magiche”. Come ha spiegato lo stesso Della Bordella, non c’è stato un cambio di nome, ma un nome nuovo è stato imposto alla prima salita dalla parete Ovest della Torre Egger. Resta il nome “Die another Day” che si riferisce alla linea seguita dallo stesso scalatore varesino e da Berna.

La vetta della Torre Egger è stata raggiunta da della Bordella e Schiera sabato 2 marzo. Gli scalatori hanno atteso 7 giorni nella loro tenda sul ghiacciaio in attesa del bel tempo. Tre giorni di salita e due bivacchi in parete, una serie di passaggi mozzafiato e poi la vetta della montagna della Patagonia.

11 marzo 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi