Varese

Varese, i giovani incontrano il futuro al Salone dell’Orientamento

headerIl 13 e 14 marzo torna l’appuntamento con il Salone dell’Orientamento post diploma. A presentare l’iniziativa l’assessore a Famiglia, Persona e Università Enrico Angelini, il dirigente Francesco Spatola, la responsabile Informalavoro Maria Luisa Troncia per il Comune di Varese, Felice Paronelli, sindaco di Gavirate, Claudia Colombo, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Somma L., Monica Jung Armocida,, assessore Istruzione del Comune di Ispra, Edi Pellizzaro, assessore ai Servizi sociali del Comune di Golasecca, Antonella Paccini, assessore all’ Istruzione del Comune di Vergiate e Filippo Gesualdi assessore del Servizio al Lavoro dell’ Unione dei Comuni Lombarda Lonate e Ferno, la responsabile Orientamento Ust, Emanuela Chiarenza.

L’appuntamento per i giovani è al PalaWhirpool di Varese, nelle due giornate indicate, dalle ore 9 alle 13.30. Saranno presenti 43 enti tra Università e organizzazioni che si occupano di lavoro e mobilità internazionale. L’iniziativa è realizzata da nove comuni aderenti alla Rete Città del Lavoro in collaborazione con l’Ust Provinciale di Varese nell’ottica di garantire un sempre maggiore approfondimento delle tematiche orientative.

Spiega l’assessore Angelini: “Il Salone è la naturale prosecuzione degli incontri orientativi svolti nel corso dei mesi precedenti dai comuni aderenti alla Rete Città del Lavoro e all’attività svolta al Tavolo Tecnico dell’Ust Provinciale di Varese. E’ anche l’esito di una rete virtuosa creatasi tra realtà territoriali e università della Lombardia e del Canton Ticino per stimolare i giovani a pensarsi nel loro futuro attivo: ciò è sempre più centrale e necessario, in un mercato del lavoro sempre meno semplificato che richiede una forte capacità di indirizzarsi per aumentare le proprie possibilità di collocazione e inserimento.E’ dunque fondamentale fornire ai giovani tutti i mezzi possibili per poter scegliere al meglio il loro indirizzo formativo, dando loro a disposizione gli strumenti adatti affinché possano accumulare delle capacità spendibili nel mondo del lavoro”.

 

7 marzo 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi