Sport

Varese, capitale volley femminile con le finali di Coppa Italia

imagesCAA7DHTPSi è tenuta oggi, al Comune di Varese, la conferenza  stampa di presentazione delle Finali di Coppa Italia di Serie A1 e  A2, organizzate da Lega  Pallavolo Serie A Femminile  in collaborazione con  Master Group Sport,  che si disputeranno  il 16-17 marzo al Palazzetto  dello Sport ‘Lino Oldrini’. Sono  intervenuti Mauro Fabris,  Presidente Lega Pallavolo  Serie A Femminile; Attilio  Fontana, Sindaco di  Varese; l’On. Giancarlo  Giorgetti, deputato;  Alberto Bonomi, Presidente  del Comitato Provinciale  Fipav Varese; Stefano  Ferrario, Delegato Provinciale  CONI Varese; Giovanni  Carnevali, Amministratore  Master Group Sport;  Christina Bauer, capitano  della Unendo Yamamay  Busto Arsizio; Giulia  Rondon, palleggiatrice  MC Carnaghi Villa Cortese.

“Siamo  particolarmente soddisfatti  di ospitare questo evento  – ha detto il sindaco Fontana -. La città  di Varese è sempre disponibile  a organizzare manifestazioni  sportive, basti pensare  ai Mondiali di ciclismo  o agli Europei di canottaggio.  Varese si innamorerà  del volley femminile?  Faremo il possibile  perché ciò accada, ma  considerando il livello  della competizione non  ho dubbi che anche persone  poco esperte come me  si appassioneranno”.

La  parola è poi passata  a Alberto Bonomi, Presidente  della Fipav Varese:  “Sono contentissimo,  ringrazio l’amministrazione  comunale per aver proposto  Varese quale sede delle  Finali di Coppa Italia  e la Lega Pallavolo  Femminile per aver accettato  tale candidatura. Varese  è tra le province più  vincenti del volley  femminile, anche tra  i settori giovanili.  Dei 5.000 tesserati,  3.500 sono donne. Venti  anni fa la World League  diede un impulso non  indifferente al nostro  movimento, anche questa  sarà un’ulteriore occasione  di incremento della  diffusione della pallavolo”.

A portare i  saluti del Presidente  Regionale del CONI Lombardia,  Pierluigi Marzorati,  è stato Stefano Ferrario,  Delegato Provinciale  CONI Varese: “Sono felice  che il mio ‘debutto’  da delegato provinciale  coincida con un evento  di questa portata. D’ora  in poi saremo a completa  disposizione dell’organizzazione,  affinché le Finali di  Coppa Italia siano una  festa dello sport”.

A  seguire, l’intervento  di Giovanni Carnevali,  Amministratore di Master  Group Sport: “Abbiamo  scelto Varese perché  vogliamo innanzitutto  regalare a questa città  e a tutti i suoi appassionati  di sport due giorni  indimenticabili. Lavoriamo  per creare un evento  in cui sia massima l’affluenza  del pubblico: una vera  e propria festa della  pallavolo”.

Quindi  il turno delle atlete.  Christina Bauer, capitano  della Unendo Yamamay  Busto Arsizio (detentrice  del titolo), sottolinea  che “giocare qui a Varese  è bellissimo, perché  i nostri tifosi potranno  starci vicini. Sapere  che ci sono è un supporto  importante. Non vediamo  l’ora di confrontarci  con tutte le avversarie:  credo che le quattro  squadre che parteciperanno  alla Final Four siano  in questo momento le  più forti”. Poi Giulia  Rondon, palleggiatrice  della MC Carnaghi Villa  Cortese, formazione  che vanta già due successi  nella competizione -  2010 e 2011 -: “Sarà  uno spettacolo bellissimo.  Il derby in semifinale  con Busto Arsizio? Noi  ragioniamo a prescindere  dalla sfida con la nostra  ‘bestia nera’, il nostro  pensiero è rivolto unicamente  alla finalissima di  domenica e alla conquista  del trofeo”.

Microfono  a Mauro Fabris, presidente  della Lega Pallavolo  Serie A Femminile: “Aver  scelto Varese significa  per noi fare un regalo  alle tifoserie e andare  incontro alle loro esigenze.  Qui a Varese portiamo  il meglio della pallavolo  femminile di vertice,  non solo dal punto di  vista sportivo. Le società  di Serie A1 e A2 che  si contenderanno la  Coppa Italia costituiscono  un modello positivo  societario e organizzativo.  La scelta della data  è stata determinata  dal fitto calendario  internazionale, in cui  peraltro spiccano le  finali europee che vedranno  impegnate Busto Arsizio  e Piacenza. I risultati  sul campo confermano  che il livello del nostro  Campionato resta altissimo  e che il movimento è  in crescita sotto tutti  i punti di vista”.

Infine  Consuelo Mangifesta,  Responsabile Relazioni  esterne, Eventi e Comunicazione  della Lega Pallavolo  Femminile, anticipa  alcuni temi dell’evento:  “Anche a Varese sarà  al nostro fianco la  Fondazione Umberto Veronesi.  L’asta benefica che  le abbiamo dedicato  – con in palio le maglie  delle giocatrici che  hanno partecipato all’All  Star Game – ha riscontrato  un grande successo.  E le Finali di Coppa  Italia saranno l’occasione  per donare il ricavato  a sostegno della ricerca  scientifica. Stiamo  organizzando inoltre  altre attività collaterali,  soprattutto sui canali  social della Lega Pallavolo  Serie A Femminile, per  coinvolgere tutti i  tifosi e gli appassionati”.

Su  www.mastergroupsport.com/finalicoppaitalia  le informazioni sull’evento:  news, prezzi e modalità  di acquisto dei biglietti  e tanto altro.

5 marzo 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi