Varese

Il Pd Alfieri termina il suo viaggio e fa il punto sulla sanità

OLYMPUS DIGITAL CAMERAVenerdì 22 febbraio, a Varese, alle ore 17, presso il bar Tenente di piazza Monte Grappa, il vice segretario regionale del Pd e consigliere regionale Alessandro Alfieri terrà la conferenza stampa di chiusura della sua campagna elettorale come capolista del Partito Democratico. Sarà inoltre l’occasione per presentare alla stampa il videoracconto dal suo viaggio nel 141 Comuni della nostra provincia. Il video è stato realizzato dal giovane autore e regista Pietro Di Bari, della Scuola Civica Milano Cinema e Televisione.

Ieri, nel frattempo, il capolista del Pd alle elezioni regionali si è incontrato con il vertice dell’Azienda ospedaliera di Varese. Prima di fare il punto sui lavori in corso al Del Ponte, Alfieri ha ricordato che nel suo viaggio ha dedicato attenzione e tempo a strutture sanitarie, socio-sanitarie, centri per disabili, residenze per anziani e realtà che lavorano con i tossicodipendenti.

La presenza a Varese dà la possibilità ad Alfieri per illustrare le posizioni del centrosinistra sulla sanità. “La logica del voucher alla Formigoni non ci soddisfa: non pensiamo che la soluzione stia nel dare risorse in mano e far sì che si muova nel mercato – dice Alfieri -. Siamo invece favorevoli ad un’ampia rete di protezione sociale. Una rete che veda coinvolti Comuni, operatori sociali, terzo settore, volontariato”. Alfieri critica come eccessivo l’apertura al privato in sanità: “Siamo per investire nelle strutture pubbliche, che invece sono state depauperate. Anzi voglio sottolineare che il privato accreditato deve sobbarcarsi anche oneri e funzioni meno redditizie, che normalmente finiscono per essere sostenute solo dal pubblico”.

Infine, quanto al Ponte del Sorriso, Alfieri sottolinea come il Comune non ha competenza su questo fronte. “Il Comune non decide. Detto questo, non siamo contrari a questo progetto, ma è un tema di carattere regionale. Occorre domandarsi – conclude Alfieri incontrando Callisto Bravi, direttore dell’Azienda ospedaliera, e il primario di Pediatria Massimo Agosti (nella foto da sinistra Alfieri e Bravi) – quali economie di scala, quali risparmi futuri se fosse fatto al Circolo, così come quanto si risparmierebbe e si perderebbe bloccando i lavori in corso al Del Ponte”.

 

 

21 febbraio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi