Varese

A Varese i ciccioni decidono di aiutarsi tra loro

Ciccioni-300x223Presentate le finalità e le iniziative del 2 e 3 marzo a cura dell’ associazione A.M.A Varese, che mira a valorizzare e diffondere la cultura dell’auto-mutuo aiuto: supporta e affianca gruppi AMA già attivi o nascenti sul territorio, con l’intento di creare opportunità di condivisione e sostegno reciproco tra le persone e costruire ponti tra il mondo dell’aiuto spontaneo e quello delle organizzazioni formali. Sono intervenuti per il Comune l’assessore a Famiglia e Persona Enrico Angelini, la referente dei Servizi sociali Elisa Di Giacomo, il rappresentante di Ama e dell’associazione “Casa davanti al Sole” Matteo Secchi e il referente del Gruppo di auto mutuo-aiuto Ciccioni anonimi Leopoldo Cabras.

“I Servizi sociali aiutano molte famiglie ma purtroppo non si può arrivare a risolvere tutti i problemi – ha spiegato Elisa Di Giacomo -: per questo ci avvaliamo della collaborazione del privato sociale e delle associazioni sul territorio, come La Casa davanti al sole che ha creato la nuova associazione AMA. La reciprocità, e l’aiuto gli uno degli altri, sono importantissimi”.“Da tempo collaboriamo con l’associazione – ha precisato l’assessore– che ora proprone la nuova iniziativa utilissima in un’epoca in cui la persona, da sola, spesso si smarrisce e si perde davanti alle difficoltà. Anche la famiglia può trovare negli altri le risorse e le energie per ripartire, nella rete delle relazioni. Mi è piaciuta molto una parola utilizzata: reciprocità. Nel convegno del 2 marzo si farà il punto sull’auto mutuo-aiuto: come assessorato sosteniamo questo tipo di approccio”.

Il referente di AMA, Matteo Secchi, ha spiegato in cosa consiste il lavoro “dell’associazione, che è un’associazione ad ombrello perché riunisce tanti gruppi già presenti sul territorio”.

Per spiegare le finalità e dare un aiuto concreti– spiegano i promotori – si organizzano incontri edeventi di sensibilizzazione, sostenendoi gruppi nascenti, organizzando incontridi formazione, mettendo a disposizionelo spazio per i gruppi che sonoalla ricerca di una sede e sioccupa degli aspetti burocratici eistituzionali della vita dei gruppiche ne fanno parte. L’Associazione è composta da volontari e non ci sono costi per aderirvi. L’Associazione AMA Varese si mantiene con il libero contributo dei soci che desiderano sostenerla e con la promozione di progetti su bandi di finanziamento pubblici o privati”.

Sabato 2 marzo è in programma, all’Auditorium VareseCorsi in piazza Motta, dalle  ore 9, un convegno per far conoscere le attività.

Questo il programma

COS’É L’ASSOCIAZIONE A.M.A. VARESE

Massimo Antinori , presidente Associazione A.M.A. Varese

I GRUPPI DI AUTO-MUTUO AIUTO

Valentina Calcaterra , assistente sociale

Coop. Soc. La Casa davanti al sole / Università Cattolica di Milano

FARE I CONTI CON LA RECIPROCITÀ

Angelo Croci , critico cinematografi co e pedagogista

ore 12.30 – DIBATTITO E CONCLUSIONI

ore 14.00 – Ripresa dei lavori

L’ESPERIENZA DI AMA BRESCIA

Mara Mutti , assistente sociale Associazione AMA Brescia

L’AUTO-MUTUO AIUTO NELLA REALTÀ LOMBARDA

Amadio Totis , Associazione Auto-Mutuo Aiuto Lombardia AMALO

LA VOCE DEI GRUPPI AMA DI VARESE E PROVINCIA

Testimonianze di membri di Gruppi AMA

Domenica 3 marzo, in occasione della Giornata di conoscenza e reciprocità, è stata organizzata alle ore 10 la “Camminiamo reciprocamente”,  camminata organizzata dal Gruppo diAuto-Mutuo Aiuto Ciccioni Anonimi. Ritrovo all’ingresso dei Giardini, via Sacco. La partecipazione è libera

Al Cinema Teatro Nuovo, alle ore 16, spazio per i bambini e le famiglio con “Un due tre stella”, spettacolo teatrale per le famiglie sul temadell’Auto-Mutuo Aiuto e dell’Affido familiare

(Gruppo Teatro Prova di Bergamo – ingresso gratuito)

 

20 febbraio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “A Varese i ciccioni decidono di aiutarsi tra loro

  1. A Varese i ciccioni decidono di aiutarsi tra loro – Varese Report : il 24 febbraio 2013, ore 19:00

    [...] A Varese i ciccioni decidono di aiutarsi tra loro – Varese Report. [...]

Rispondi