Varese

Varese, gli assessori rinunciano al 5% lordo dello stipendio

comuneLe indennità della giunta saranno tagliate del 5%. E’ stato deciso questa mattina con un provvedimento all’ordine del giorno. La riduzione sull’indennità lorda, proposta dal sindaco Attilio Fontana, avverrà dal 1° marzo.

“Una misura necessaria visti i tempi difficili – ha spiegato il sindaco -: è giusto che anche noi amministratori facciamo la nostra parte, anche perché negli indirizzi per il bilancio abbiamo dato un’indicazione generale di tagli in tutti i comparti del 4%. La riduzione è necessaria non certo per la gestione interna dell’ente. Pur nell’ambito infatti di una gestione oculata e costantemente orientata al rispetto dei vincoli sempre più stringenti imposti dal legislatore nazionale, la situazione finanziaria risulta fortemente penalizzata da norme non rispettose dell’autonomia locale

Con la deliberazione n. 33 del 29 gennaio 2013 sono stati assunti indirizzi in merito ai criteri di formazione del bilancio di previsione 2013 e pluriennale 2013-2015 e, in particolare, quello relativo alla riduzione della spesa di parte corrente in misura pari al 4%.  “Abbiamo ritenuto quindi opportuno – precisa il sindaco – che nell’ambito del proprio ruolo questa stessa giunta dia per prima piena attuazione, attraverso un gesto concreto, all’indirizzo destinando i risparmi ad interventi nel campo sociale. Si tratta di una cifra di circa 25mila euro”.

19 febbraio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, gli assessori rinunciano al 5% lordo dello stipendio

  1. Carlo Scardeoni il 19 febbraio 2013, ore 19:54

    che sforzo. E se non fossimo in campagna elettorale?

Rispondi