Varese

A Varese via alla nuova mensa per poveri targata Cri

festaCRI11aPresentata questa mattina in Comune la convenzione con la Croce Rossa, sezione di Varese, per la realizzazione e l’accesso alla mensa popolare di via Dunant e al centro diurno di incontro e sostegno per anziani e disabili. Sono intervenuti  l’assessore a Famiglia e Persona Enrico Angelini, il segretario generale Filippo Ciminelli e il presidente della CRI Varese Angelo Bianchi. “E’ un esempio concreto di collaborazione tra pubblico, associazioni e privati sul territorio” ha spiegato il segretario Ciminelli.

“Un accordo importante – ha precisato l’assessore Angelini – perché in un momento di crisi economica in cui anche molte persone residenti a Varese sono in difficoltà avere una struttura del genere a disposizione è un aiuto in più. Grazie quindi alla Croce Rossa, il cui impegno è determinante sul territorio, con un lavoro costante e quotidiano. In estate i frati della Brunella lasceranno Varese e non sappiamo ancora cosa accadrà della mensa. A maggior ragione la nuova mensa potrà essere utile e importante, insieme alle altre strutture già esistenti in città, così come il  centro di sostegno. Gli assistiti dai Servizi sociali, in città, per vari motivi economici, familiari, lavativi, sono circa 2500 ”.

Il responsabile Cri, con la volontaria Melissa Carollo, ha spiegato che la struttura potrà essere pronta tra circa un anno. “Ringraziamo per la collaborazione il Comune – ha detto Angelo Bianchi -: la sinergia è fondamentale per fare in modo che il volontariato produca risultati sempre più efficienti per la popolazione. Illavoro svolto dai frati della Brunella in questi anni è insostituibile: con la mensa popolare potremo dare un aiuto e un sostegno, con buoni pasto che saranno dati ai Servizi sociali del Comune e attraverso essi alle persone bisognose. Speriamo anche nell’aiuto di tutti per dare un contributo concreto, terminando la struttura in tempi brevi”.

Come si legge nella convenzione, il Comitato locale della Croce Rossa realizzerà la mensa popolare in via Dunant 2 “sia a favore dei propri soci e dipendenti , sia aperta all’utenza universitaria e sociale varesina, ciò tenuto conto della contiguità logistica con le strutture accademico-didattiche dell’Università dell’Insubria”. Ia mensa, “può consentire di soddisfare a costi contenuti il bisogno alimentare della popolazione studentesca insubrica nonché di parte dell’utenza assistenziale dell’area dei Servizi sociali del Comune di Varese (soggetti svantaggiati, persone senza fissa dimora) con ciò configurandosi come supporto alla rete territoriale dei servizi sociali”.

La mensa fornirà di massima fino a 140 posti a sedere e sarà attiva tutto l’anno per sette giorni, sia a pranzo sia a cena.  Nella sede di via Dunant sono disponibili altri spazi: la Cri quindi renderà disponibile al Comune una“superficie per la realizzazione di un centro d’incontro per anziani” integrato con prestazioni sociosanitarie a favore degli anziani non autosufficienti o parzialmente autosufficienti. Il centro potrà ospitare fino a 99 utenti

La superficie complessiva della struttura è di oltre 800 mq per la mensa, e di 280 mq per il centro. Al primo piano saranno posizionati il ristorante, il self-service, un bar oltre ai locali di cucina, magazzino e servizi vari. Al secondo piano il centro sarà dotato di sala hobby, spogliatoi e servizi.

18 febbraio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi