Varese

Lunedì primo ciak a Varese per il “noir padano” di Virzì

Il regista Paolo Virzì a Varese per una settimana

Il regista Paolo Virzì a Varese per una settimana

Le riprese partiranno a Varese lunedì prossimo 18 febbraio e proseguiranno, per tre giorni, fino a giovedì 21. Primo ciak a Varese del nuovo film del regista Paolo Virzì dal titolo “Il capitale umano”. Questa mattina la giunta Fontana ha acceso il semaforo verde per autorizzare le riprese che si svolgeranno nelle strade e nelle piazze del capoluogo.

Si tratta di un thriller liberamente ispirato al romanzo di Stephen Amidon, una storia che ha a che fare con due personaggi, un fallito, Drew Hagel, e un potente finanziere, Quint Manning, che però naviga in cattive acque. Da qui si dipana una vicenda che avrà conseguenze drammatiche per tutti.

Come ha detto il regista livornese, “è un thriller brianzolo, un noir padano che vuole raccontare le conseguenze che la grande ansia del denaro può avere sulle persone nell’epoca dei grandi crolli finanziari, insomma, la realtà che stiamo vivendo oggi”.

Il regista di pellicole come Ovosodo, La prima cosa bella, Tutta la vita davanti arriverà dunque in città con la troupe e gli attori. Tra gli interpreti della pellicola di Virzì, Valeria Bruni Tedeschi, Valeria Golino, Fabrizio Bentivoglio, Bebo Storti, Gigio Alberti e il piemontese Giovanni Anzaldo, premio Ubu 2010 come miglior attore di teatro under 30.

12 febbraio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Lunedì primo ciak a Varese per il “noir padano” di Virzì

  1. ombretta diaferia il 12 febbraio 2013, ore 15:16

    Melandri direbbe “…sono convinta che sia mio dovere tenere fuori la campagna elettorale dal Maxxi, che è un museo pubblico, finanziato dai contribuenti…”
    “set cinematografico l’ultima settimana di campagna elettorale” sarà politically correct?

Rispondi