Regione

Ambrosoli: irrealistico trattenere il 75% di tasse in Lombardia

Il candidato del Patto Civico, Umberto Ambrosoli

Il candidato del Patto Civico, Umberto Ambrosoli

Umberto Ambrosoli, candidato alla presidenza di Regione Lombardia per il centrosinistra, ha analizzato l’inapplicabilità della proposta leghista di trattenere il 75% di tasse in Lombardia.

Ambrosoli ha illustrato le ragioni per le quali la proposta di Maroni di trattenere il 75% di tasse in Lombardia sia irrealistica. Innanzitutto perché dalle stime della Banca d’Italia risulta che alla Lombardia viene restituito – tra prestazioni, servizi, trasferimenti e servizio del debito pubblico – già il 78% delle imposte pagate da cittadini e imprese.

Inoltre il candidato del Patto civico del centrosinistra ha fatto notare che lo stesso Maroni ha più volte modificato la stima delle risorse reperibili con la sua proposta: “dapprima il Carroccio stimava che grazie al suo progetto ci sarebbe stato un ritorno di 24 miliardi per i cittadini lombardi, dopo l’analisi del Corriere della Sera sono scesi a 16, fino ad arrivare a 10 dopo un’analisi del Sole 24 Ore. Dobbiamo forse aspettare di arrivare a rimetterci addirittura qualcosa, come risulta a noi?”.

Ambrosoli si è quindi posto un’ultima domanda: “La Lega propone lo stesso progetto dal 2000, nel 2008 era addirittura condizione imprescindibile dell’alleanza con il Pdl, e quindi se in tredici anni il Carroccio non è mai riuscito a realizzarla, come potrebbe farlo domani, in minoranza nel Parlamento?”.

Il candidato Ambrosoli ha concluso illustrando il proprio progetto federalista, che ha come obiettivi la regionalizzazione del Patto di Stabilità e la possibilità di restituire ai Comuni le entrate dell’Imu.

 

31 gennaio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi