Varese

Pdl a Varese, le priorità dei candidati Cattaneo e Marsico

I candidati presenti questa mattina nella sede del Pdl a Varese

I candidati presenti questa mattina nella sede del Pdl a Varese

Presenti tutti i candidati espressi dal territorio varesino alla presentazione delle liste Pdl questa mattina, presenti Maria Stella Gelmini, Mario Mantovani, Lara Comi e Paolo Aliprandi.

Tra i candidati che sono giunti nella sede di via Carrobbio a Varese, Raffaele Cattaneo, uno degli esponenti Pdl in corsa per il Pirellone, dove ha coperto con buoni risultati il ruolo di assessore a Infrastrutture e Mobilità e dove è stato un po’ il braccio destro del governatore Formigoni. Dopo avere ascoltato gli interventi dei big del partito, è intervenuto: ”So di dovermi meritare la fiducia dei cittadini, ma mi conforta il lavoro svolto in questi anni in Regione – ha affermato il consigliere regionale -. La collaborazione tra la Regione e il territorio di Varese ha portato buoni risultati”. “Mi ha fatto piacere constatare – ha aggiunto Cattaneo – come anche Maroni presentando il programma abbia sottolineato la continuità con quanto svolto in questi anni di governo in Lombardia”.

Cattaneo ha poi rimarcato la sua attenzione ai valori prioritari: “Io appartengo al mondo cattolico e il centrodestra è lo schieramento che più intende sostenere temi come la difesa della vita, la libertà d’educazione, l’aiuto alle famiglie”.

E’ intervenuto anche Luca Marsico, vicepresidente e assessore all’Ambiente della Provincia di Varese, oltre che candidato al Pirellone uscito vincitore dalle primarie organizzate a Varese da “Agorà”.  Anche Marsico ha sottolineato il valore della continuità: “Vincere in Lombardia per difendere e rinnovare un modello che ha saputo garantire servizi di eccellenza tenendo i conti in ordine e pesando meno nelle tasche dei cittadini, a differenza di altre Regioni che hanno scialacquato risorse pubbliche senza dare risposte concrete. Questo è l’obiettivo, questa la sfida che ci attende. Personalmente metto al servizio di cittadini e imprese l’esperienza politica e professionale maturate in diversi anni”.

“Se sarò eletto – spiega Marsico – passerò da un ente virtuoso a un’istituzione altrettanto virtuosa. Ho maturato, infatti, un’esperienza amministrativa alla Provincia di Varese per cui ho ricoperto diversi incarichi importanti, presidente dell’Agenzia formativa, assessore al Patrimonio e ai beni architettonici, alla Sicurezza e protezione civile, alla Tutela ambientale, fino a divenirne vicepresidente. All’esperienza politica unisco quella professionale grazie a un’attività che mi garantisce indipendenza e mi aiuta a capire i problemi del territorio”.

“Rinnovamento nella continuità – aggiunge Marsico –, questo dobbiamo perseguire. Solo ieri la Corte dei Conti ha certificato la bontà del bilancio lombardo, elogiando il contenimento del debito, la solidità del sistema finanziario sanitario, i pagamenti nei tempi giusti con i fornitori che vengono saldati a 60 giorni e non a distanza anche di anni come avviene in alcune regioni del Sud. Difenderò la meritocrazia la competenza, la trasparenza delle azioni, garantendo impegno costante, onestà e legalità. Questi sono i mie valori. Abbiamo bisogno di politici concreti che fanno i fatti, che affrontano e risolvono i problemi perché li vivono insieme alla gente sulla propria pelle. Problemi concreti come la tutela e la crescita delle piccole e medie imprese, la difesa dell’occupazione e dei frontalieri, del commercio, il futuro dell’agricoltura, lo sviluppo di Malpensa. E Il programma del Pdl ha risposte concrete per lo sviluppo del nostro territorio”.

 

29 gennaio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi