Varese

S. Antonio a Varese, gli ultimi preparativi, le ultime novità

OLYMPUS DIGITAL CAMERAFervono gli ultimi preparativi in vista del grande Falò che questa sera, con inizio alle ore 21, accenderà i volti dei varesini presenti e le facciate dei palazzi che affacciano sulla piazza.

Questa mattina alcuni volontari dei Monelli della Motta hanno realizzato la grande catasta di legno al centro della piazza. Legname di ogni genere, di ogni misura, pezzi incastrati per costruire la grande pira che, in una mezz’ora, il fuoco – tenuto d’occhio dai Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Varese – distruggerà e renderà cenere. Come accadrà, del resto, anche alle centinaia e centinaia di bigliettini che è tradizione che i varesini infilino dentro la montagna di legno.

Al falò dedicato al Santo con il ”purscell” saranno presenti le autorità civili e religiose, con fiaccole in mano. Ma soprattutto i tantissimi varesini che non si perdono mai il grande evento.

A sinistra della chiesetta da questa mattina è già attivo lo stand gastronomico curato dai Monelli della Motta, che continuano a sfornare panini con la salamella abbinati ad un ottimo bicchiere di vino. Non mancano neppure i dolcetti. All’interno della chiesa sono in distribuzione le candele con l’effige del Santo e le tradizionali immaginette.

Tanti i banchi nelle vie attorno. Forse un po’ meno rispetto al passato, un calo evidentemente legato alla crisi, che non risparmia neppure le feste popolari come questa.

FOTO

16 gennaio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi